Tendopoli e container in consegna per i migranti 'senza tetto' del Gran Ghetto: persero tutto in un devastante incendio

Allestito un campo di accoglienza in località Torretta Antonacci, ospiterà 300 braccianti stranieri. Si tratta di una sistemazione provvisoria, sostenuta da finalità umanitarie, per superare le insidie e i rigori dell’inverno

La tendopoli

Dopo l'ultimo, devastante, incendio al Gran Ghetto - a causa del quale circa 300 persone hanno perso tutto, documenti compresi - sono inconsegna tende e container per i migranti che occupavano l'insediamento abusivo che sorge nei campi tra San Severo e Rignano Garganico.

Il Prefetto ai sindaci foggiani: per i migranti vita più dignitosa, idea foresterie e ricollocamento nei borghi spopolati 

Si sono concluse, infatti, le operazioni di sistemazione all’interno del campo di accoglienza allestito in località Torretta Antonacci per i braccianti rimasti senza alloggio a seguito dell'incendio dello scorso 3 dicembre. Le attività si sono svolte in due giorni consecutivi e senza incidenti, in una cornice di sicurezza garantita dalle Forze di Polizia.

L’area è stata attrezzata dalla Protezione Civile Regionale attraverso una sinergica azione che ha investito principalmente il Comune di San Severo, nel cui territorio ricade l’insediamento, e la Regione Puglia, ente proprietario dell’area. Le attività di allestimento sono state coordinate dalla Prefettura di Foggia con il coinvolgimento diretto anche dell’Ente Acquedotto Pugliese, del Consorzio di bonifica di Capitanata e dell’A.G.E.R.

Il sito su cui è sorto il campo era stato sequestrato nel 2016 dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura della Repubblica di Bari che, con proprio provvedimento, aveva autorizzato l’ente regionale a procedere alle installazioni per soddisfare le esigenze primarie delle persone rimaste senza dimora.

Il centro è attrezzato di tende e container che ospitano complessivamente circa 300 persone. Si tratta di una sistemazione provvisoria, sostenuta da finalità umanitarie, per superare le insidie e i rigori dell’inverno. La piattaforma su cui sorge è dotata di illuminazione, servizi igienici, acqua potabile e di un sistema di raccolta dei reflui fognari. Esiste anche una tenda più grande per le attività comuni e per la consumazione dei pasti. La gestione della struttura è stata affidata all’organizzazione Misericordie.

Tendopoli Gran Ghetto 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La Puglia diventa gialla: da domenica riaprono bar e ristoranti (fino alle 18) e via libera agli spostamenti tra comuni

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Lo strano caso della Puglia 'Gialla' ma a 'rischio alto': foggiani verdi ma di rabbia

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

Torna su
FoggiaToday è in caricamento