Cronaca

Cavalli vaganti sulle strade del Gargano: quattro animali senza chip confiscati a Vieste

Operazione dei Carabinieri Forestali, in sinergia con i veterinari dell'Asl ed il dirigente del Settore Ambiente del Comune di Vieste. I quattro cavalli, tutti senza chip, verranno affidati ad associazioni animaliste

I cavalli confiscati

Quattro cavalli che vagavano liberi lungo le arterie che portano sul Gargano sono stati confiscati, a Vieste, grazie all'esecuzione di una ordinanza di confisca. L'operazione è stata messa a segno dai Carabinieri Forestali di Vieste, in sinergia con i veterinari dell'Asl ed il dirigente del Settore Ambiente del Comune di Vieste. I quattro cavalli, tutti senza chip, verranno affidati alle associazioni animaliste che ne hanno fatto richiesta.

Quella dei cavalli vaganti è una vera e propria "piaga" delle strade del Gargano, che in passato ha causato gravissimi incidenti stradali, con vittime. Nel febbraio dello scorso anno, lungo la Statale 89 un cavallo invase la carreggiata, provocando un gravissimo incidente stradale nel quale perse la vita il manfredoniano Nicola Minervini, di 63 anni e altre tre persone rimasero ferite.  Un episodio che ricorda quanto già avvenuto in passato, nel luglio del 2004, quando sulla stessa strada, morì il giudice Alessandro Galli, coinvolto con la sua famiglia in un grave incidente stradale causato da una coppia di cavalli che invase improvvisamente la carreggiata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cavalli vaganti sulle strade del Gargano: quattro animali senza chip confiscati a Vieste

FoggiaToday è in caricamento