Confiscati beni del ‘Tesoro di Sbarra’, 43 unità immobiliari anche a Vieste

Danilo Sbarra, noto immobiliarista romano, avrebbe fatto affari all’ombra della Banda della Magliana, della Marranella, della Mafia e della Camorra

La Corte di Cassazione ha confermato la confisca dei beni, per alcune decine di milioni di euro, di Danilo Sbarra, l'immobiliarista romano morto nel 2006 e ritenuto dalla magistratura responsabile di aver riciclato danaro sporco per conto di associazioni mafiose. Si tratta di 43 unità immobiliari a Vieste e di 6 a Sabaudia, e altre otto società.

I beni furono sequestrati dalla Guardia di Finanza nel dicembre dello scorso anno nell'ambito di un'inchiesta del pm di Roma Luca Tescaroli. Il 'tesoro' di Sbarra è stato sottratto agli eredi dell'imprenditore a ad alcuni prestanome.

Per trent'anni l'imprenditore avrebbe fatto affari all'ombra delle più disparate attività criminali, dalla Banda della Magliana alla Camorra, passando per la Mafia, costruendo un impero. In particolare avrebbe avuto per decine di anni relazioni con associazioni criminali dedite soprattutto all'usura, alla bancarotta fraudolenta ed al traffico internazionale di stupefacenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sua ascesa economica, secondo le indagini, sarebbe stata legata al suo ruolo di riciclatore, non solo per conto di noti gruppi criminali operanti nella Capitale, quali la ‘Banda della Magliana’ e della ‘Marranella’, ma anche di esponenti di spicco di ‘Cosa Nostra’ siciliana e della ‘Nuova Famiglia’ di matrice camorrista.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento