Taglieggiarono imprenditori, che però si ribellarono al pizzo: condannati

Si tratta di Emilio D’Amato, Marco Romano, Michele Calabrice e Rodolfo Bruno, arrestati dalla squadra mobile di Foggia il 25 novembre del 2014

Gli arresti nell'operazione Criseide

All’alba del 25 novembre 2014 gli agenti della questura di Foggia eseguirono un’ordinanza di custodia cautelare a carico di Emilio D’Amato, Marco Romano, Michele Calabrice e Rodolfo Bruno - ritenuti affiliati alla batteria criminale Moretti-Pellegrino-Lanza – con l’accusa di tentata estorsione in corso. I quattro soggetti – infatti – furono denunciati da tre imprenditori ai quali avanzarono pesanti richieste di denaro – dai 2500 euro al mese a un imprenditore edile, ai 50mila euro più 500 mensili a un commerciante, fino ai 100mila euro chiesti a un imprenditore agricolo della provincia.

Dieci mesi dopo il Gup ha condannato Rodolfo Bruno (erano stati chiesti sei anni) ed Emilio D’Amato (pena ridotta di un anno), di 36 e 42 anni, a quattro anni e quattro mesi di reclusione. Marco Romano – ritenuto estraneo a una delle tre tentate estorsioni – è stato condannato a tre anni e sei mesi (a fronte di una richiesta iniziale di 5 anni e 4 mesi). Due anni e sei mesi a Michele Calabrice (quattro mesi in men rispetto alla richiesta iniziale), anch’egli ritenuto estraneo a uno dei tre casi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento