menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La bomba e Moretti

La bomba e Moretti

Attività commerciali nel mirino della malavita, incendi e bombe a scopo estorsivo: condannato il nipote del boss Moretti

Le condanne, emesse dal gup Protano per complessivi otto anni e sei mesi, fanno riferimento all'attentato ai danni della profumeria 'Gattullo' di via Lecce e agli incendi alla friggitoria 'Mordi e gusta' di piazza De Sanctis

Quattro anni di reclusione per Rocco Moretti (nipote 22enne dell’omonimo boss), tre anni e otto mesi per il 25enne Davide Monti e 10 mesi per Antonio Stallone, foggiano di 27 anni.

Sono le tre condanne emesse dal gup Protano del Tribunale di Foggia, all’esito del processo di primo grado ‘Chorus’, in merito agli attentati e danneggiamenti a fini estorsivi avvenuti lo scorso inverno, ai danni di una profumeria e di una friggitoria, attività in pieno centro, a Foggia.

Le condanne - per complessivi otto anni e sei mesi - riguardano reati differenti. Nel dettaglio, il giovane Moretti (difeso dall'avvocato Rosario Marino) risponde del concorso in una tentata estorsione e del danneggiamento della saracinesca della profumeria ‘Gattullo’ di via Lecce, dove lo scorso 7 gennaio venne fatta esplodere una bomba carta. Per questi reati è stato condannato a 3 anni. Altri 12 mesi si aggiungono con il concorso nelle lesioni ai danni di un detenuto, aggressione avvenuta in carcere.

Mafia foggiana al tappeto

Monti (difeso dall'avvocato Maurizio D'Andrea), invece, è accusato di essere il ‘braccio’ che materialmente piazzò la bomba alla profumeria. Risponde degli stessi reati di Moretti: due anni e otto mesi per l’attentato e il tentativo di estorsione, più altri 12 mesi per l'aggressione in carcere.

Risponde invece del solo concorso nel danneggiamento (incendio della saracinesca) della friggitoria 'Mordi e gusta' di piazza De Sanctis, invece, il 27enne Antonio Stallone (difeso dagli avvocati Marco Biscotti e Marco Trivisonne). Per l’accusa, è lui che fu aggredito in carcere da Moretti e Monti, anche se nega ogni circostanza.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Proprietà e benefici delle fave

Attualità

O la si salva o la si uccide

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento