rotate-mobile
Cronaca

Maltrattava e vessava i figli: tribunale di Foggia condanna madre violenta a due anni di reclusione

La vicenda sui Monti Dauni. L'avvocato Christian Padalino: “L'intero processo è stato finalizzato alla tutela ed al benessere dei figli. Fa male vedere una madre condannata, ma la tutela dei minori è obiettivo irrinunciabile”

Maltrattava e malmenava i figli, il gup di Foggia Dello Iacovo condanna a due anni di reclusione una madre violenta che da tempo vessava i figli.

La sentenza è stata emessa nella giornata di ieri. I fatti sono avvenuti in un paesino dei Monti Dauni. Nel mirino della donna, soprattutto la figlia maggiorenne, con atteggiamenti che, di fatto, rendevano impossibile la convivenza familiare. Nell'ambito del processo, il pm e il legale di parte civile, l’avvocato Chrisian Padalino, del foro di Foggia, sono riusciti a far emergere tutti i tratti distintivi del reato di maltrattamenti in famiglia che per sua natura è di difficile riscontro.

“L'intero processo è stato finalizzato alla tutela ed al benessere dei minori”, ha spiegato l'avv. Padalino. “La pronuncia del gup ci gratifica del lavoro svolto nell'interesse dei bambini”. La tutela dei minori nell'ambito penale è sempre stato uno dei punti fermi nell'attività del difensore che di casi come questi ne fa una missione. “Le istituzioni devono essere più che mai attive, per prevenire situazioni di questo tipo: fa male vedere una madre condannata, ma la tutela dei minori è un obiettivo irrinunciabile”, conclude il legale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltrattava e vessava i figli: tribunale di Foggia condanna madre violenta a due anni di reclusione

FoggiaToday è in caricamento