Adolescenti con la pistola, a San Severo: 11 anni e 1 mese per l'omicidio di Mario Morelli

Il 16enne fu ucciso con alcuni colpi di pistola esplosi al termine di un litigio dal coetaneo, oggi maggiorenne, Felice Salvatore. Il verdetto della Cassazione

Mario Morelli

Giunge a conclusione la vicenda giudiziaria relativa all’omicidio del giovanissimo Mario Morelli, il 16enne di San Severo, ucciso il 6 ottobre 2016, in una sparatoria tra adolescenti avvenuta in pieno centro cittadino. Dell’omicidio (e del ferimento di un altro adolescente) è stato accusato il coetaneo Felice Salvatore, oggi maggiorenne.

Salvatore è stato condannato ad 11 anni e 1 mese di reclusione: la Cassazione, infatti, ha riformulato il verdetto in seguito ad un errore nel calcolo della condanna, accordando di fatto uno sconto di pena rispetto a quanto stabilito nei precedenti gradi di giudizio. A riassumere la vicenda è l’avvocato Matteo Tenace che, con il collega Massimo Roberto Chiusolo, ne ha assunto la difesa nel processo con rito abbreviato.

Salvatore (figlio di Nicola Salvatore, esponente della criminalità locale, e di Isabella Rotondo, entrambi assassinati il 24 maggio dello scorso anno) era stato condannato in primo grado a 16 anni carcere, poichè non venne riconosciuta l’aggravante della premeditazione. In appello, poi, venne meno quella dei futili motivi ed il verdetto fu di 12 anni. Da ultimo, la Suprema Corte ha ricalcolato la condanna chiudendo il cerchio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicenda creò grave allarme sociale nella cittadina dell’Alto Tavoliere. Alla base del litigio, una ragazza contesa da vittima e assassino, ovvero la sorella del ragazzo ferito. Prima l'avvertimento di girare alla larga, poi il litigio; infine la sparatoria. Fondamentali, per la svolta alle indagini, sia le dichiarazioni rese dal giovane ferito che le immagini delle telecamere presenti in zona, che hanno ripreso Salvatore proprio nell’atto di impugnare la pistola. Sul posto, gli agenti della squadra mobile di Foggia e i colleghi del commissariato cittadino repertarono quattro bossoli calibro 9x21.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • In arrivo un nuovo decreto, filtra una bozza: restrizioni fino al 31 luglio e multe fino a 4mila euro per i trasgressori

  • Capitanata sotto choc, medico muore nell'inferno del Coronavirus. "Unica colpa è di aver fatto il suo dovere"

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Bollettino tragico: quattro morti in provincia di Foggia, solo oggi 120 positivi al Coronavirus in Puglia

  • Chiudono le pompe di benzina e gasolio: si comincia da mercoledì: "Da soli non ce la facciamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento