Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Sorpreso alla guida con 15 braccianti 'stipati' nel furgone: 'caporale' condannato a 2 anni e 6 mesi

I giudici della Terza Sezione della Corte d'Appello di Bari hanno confermato la colpevolezza dell'uomo, ma hanno 'ritoccato' per difetto la condanna (3 anni e 2 mesi in primo grado) per l'uomo, che respinge ogni accusa

Immagine di repertorio

Caporalato, condannato a 2 anni e 6 mesi il maliano Drissa Diawara, 42enne domiciliato a Foggia, e arrestato in flagranza di reato, nell'estate del 2018, con l'accusa di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro, violenza, resistenza a Pubblico Ufficiale, lesioni e danneggiamento dell’auto di servizio.

I giudici della Terza Sezione della Corte d'Appello di Bari hanno confermato la colpevolezza dell'uomo, ma hanno 'ritoccato' per difetto la condanna (3 anni e 2 mesi in primo grado) per l'uomo, detenuto da quasi due anni, che respinge ogni accusa. La notizia è riportata da La Gazzetta del Mezzogiorno. L'uomo, lo ricordiamo, è stato sorpreso dalla polizia alla guida di un furgone fatiscente e senza finestrini, all'interno del quale erano stipati 15 braccianti africani, reclutati per la campagna del pomodoro in Capitanata. Per il 'servizio-navetta' da e verso i campi, come ricostruito dagli investigatori, i braccianti pagavano 5 euro al giorno; la loro paga 'a cottimo' era di 4.50 euro a cassone di pomodoro.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sorpreso alla guida con 15 braccianti 'stipati' nel furgone: 'caporale' condannato a 2 anni e 6 mesi

FoggiaToday è in caricamento