Viale Giotto: progetto vincitore mai realizzato, mozione di De Santis

Per la realizzazione de "La stanza delle 67 lavagne", progetto vincitore del concorso di idee, erano stati messi a disposizione 500mila euro. Leonardo De Santis: "Riproporlo"

Leonardo De Santis

Grazie al consigliere comunale Leonardo De Santis, a Palazzo di Città si torna a parlare del concorso di idee dal titolo “Viale Giotto, il parco della memoria”, indetto nel 2005 e che ha visto vincitore “La stanza delle 67 lavagne” dell’architetto romano Fabrizio Toppetti insieme ai colleghi Filippo Egidi, Francesco D’Ambrosio e Federico Fallavolita.

Per De Santis l’occasione buona per dare attuazione al progetto (dopo alcuni anni), è l’avviso pubblico della giunta regionale per raccogliere proposte di finanziamento delle spese da sostenere per indire concorsi d’idee o per dare attuazione a quelli già espletati  - un’altra iniziativa che dà attuazione alla legge regionale 14/2008, a dimostrazione di un’attenzione particolare della Regione Puglia verso la qualità dell’architettura e i concorsi d’idee e di progettazione quali occasione di confronto tecnico e culturale.

L’obiettivo – lo ricordiamo - era quello di tramandare il ricordo del crollo avvenuto l’11 novembre 1999 attraverso un memorial che potesse rappresentare il drammatico evento e le sue 67 vittime. Per realizzare l’opera erano stati messi a bilancio circa 500mila euro.

Considerato che il progetto vincitore prevedeva la possibilità di coniugare l’obbligo della memoria con la riqualificazione urbana, l’idea condivisibile di fare dell’area del crollo un vero e proprio spazio collettivo a servizio dell’intera città, la realizzazione di aree pedonali compresa l’area di sedime del fabbricato crollato in modo da integrarsi con il contesto, la revisione e razionalizzazione della circolazione automobilistica tanto alla luce delle previsioni inerenti l’area pedonale, quanto considerando il fatto che l’area di concorso fa da tramite fra due importanti assi viari: viale Giotto e via Lucera” - afferma il consigliere comunale – “ed evidenziato che “a causa di problematiche legali, oggi ampiamente risolte, e che, sia detto per inciso, mai hanno riguardato i progettisti vincitori del concorso il progetto non è mai stato realizzato; il bando della Regione Puglia ci dà la possibilità di riportare alla ribalta la riqualificazione dell’intera area di Viale Giotto così importante per la nostra città”, il firmatario impegna Mongelli, la giunta, l’assessorato competente e il consiglio comunale a farsi carico della riproposizione del progetto, vista la finalità della legge per la rigenerazione urbana.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento