Lo staff di Avitabile replica a chi "ha provato a fare il furbo": ecco perchè è saltato il concerto di Lucera

Lo staff di Enzo Avitabile replica al Comune di Lucera, in merito alle motivazioni per le quali il concerto in piazza del 22 agosto non si svolgerà più

Dalla pagina ufficiale di Facebook di Enzo Avitabile, lo staff dell'artista partenopeo replica "alle notizie infondate diffuse dal comune di Lucera" e fornisce un'altra versione sulle motivazioni per le quali non si svolgerà  il concerto 'Enzo Avitabile in Acoustic World' previsto in data 22 agosto a Lucera.

Enzo Avitabile, come funziona con i Bottari o in acustico

Come voi ben sapete la formazione che utilizziamo per i concerti è “Enzo Avitabile & bottari”. Poche volte l’anno, per spazi piccoli (teatri, chiostri o, in alternativa, piccoli spazi all’aperto) ed in contesti dall’atmosfera più intima, dietro attenta valutazione della location, ma anche del tipo di manifestazione, teniamo un concerto diverso, “Enzo Avitabile in Acoustic World”, con il quale Enzo mette in scena, in chiave acustica, una parte del suo repertorio per un pubblico raccolto.

Gli accordi presi con il Comune di Lucera

Nel caso del concerto previsto a Lucera, gli accordi presi oltre due mesi fa con il promotore del concerto erano ben chiari. Era stato accordato che per poter tenere il concerto “Enzo Avitabile in Acoustic World” c’era bisogno delle condizioni sopra riportate o, altrimenti, avremmo dovuto tenere il concerto che normalmente rappresentiamo per spazi all’aperto e cioè “Enzo Avitabile & bottari”.

La garanzia verbale ma la scoperta della 'furberia'

Evidentemente la voglia di fare i furbi supera l’onestà lavorativa e ci vengono garantite le condizioni da noi richieste, dandoci garanzia verbale che lo spazio era adeguato al tipo di rappresentazione. A pochi giorni dall’evento, per un puro caso, scopriamo che il concerto invece era stato previsto in una piazza con una capacità di diverse migliaia di persone. Tra l’altro, sottolineiamo che, alla data in cui abbiamo scoperto la “furberia” e abbiamo comunicato che non esistevano le condizioni per fare quel tipo di concerto in quello spazio, non avevamo ancora ricevuto il contratto firmato, che era stato sottoposto al promotore molte settimane prima e quindi non c'era alcuna tutela per l'artista e la produzione, nè dei luoghi, né del pagamento del cachet.Tanto premesso, appare chiaro che il concerto non si terrà perché non esistono le condizioni tecniche ed artistiche e che, chi ha provato a fare il furbo, in qualche modo cerca una via di fuga.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento