Cronaca San Michele / Via Edmondo de Amicis

Prima comunione per Salvatore, il bimbo estratto vivo dalle macerie di via De Amicis: "Un miracolo voluto da Dio"

La cerimonia si è tenuta ieri, nel giorno della festa dei Lavoratori. Il sindaco Landella: "Nel giorno del mio compleanno, non potevo chiedere di meglio che essere accanto a lui in questo giorno"

(Foto Franco Landella Fb)

Ha ricevuto il sacramento della Prima Comunione il piccolo Salvatore, il bambino estratto vivo nel crollo della palazzina di via De Amicis. Era il 2014 e una fuga di gas causò l'esplosione, e quindi il crollo, di gran parte di una palazzina, causando la morte di tre persone.

La cerimonia si è tenuta ieri, nel giorno della festa dei Lavoratori. "Nel giorno del mio compleanno, non potevo chiedere di meglio che essere accanto al piccolo Salvatore per la sua comunione", spiega il sindaco Franco Landella, che ricorda gli eventi.

"Era il 3 giugno 2014 e in piena campagna elettorale l'intera città venne travolta dalla notizia di un ennesimo crollo, questa volta in via De Amicis, che provocò la morte di tre persone, tra cui i genitori di Salvatore che riuscì a salvarsi ad appena 3 anni. Un vero e proprio miracolo voluto da Dio, che è un lavoratore instancabile e che ogni giorno perdona le nostre miserie".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima comunione per Salvatore, il bimbo estratto vivo dalle macerie di via De Amicis: "Un miracolo voluto da Dio"

FoggiaToday è in caricamento