rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Atti intimidatori agli amministratori locali, Lo Moro: “Esiste un caso Foggia”

Doris Lo Moro al termine delle audizioni che si sono svolte presso la Prefettura di Bari: "Se si sottovaluta il caso Foggia si rischia quello che è accaduto in Calabria con la 'Ndrangheta"

Doris Lo Moro (PD), presidente della commissione d’inchiesta del Senato che si occupa degli atti intimidatori agli amministratori locali, al termine della due giorni di audizioni che si sono svolte presso la Prefettura di piazza della Libertà a Bari, con i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, della magistratura e di alcuni sindaci della Puglia (che vanta il record delle intimidazioni nel 2013: 134 episodi), ha confermato l’esistenza di “un caso Puglia che va portato all’attenzione del Governo con particolare riferimento al territorio di Foggia”.

Alle audizioni del 27 e 28 giugno hanno partecipato anche i vicepresidenti Marcello Gualdani (NCD) e Vittorio Zizza (FI) e i senatori Vilma Moronese (M5S), Vincenzo D'Anna (Gal), Ignazio Angioni e Valeria Cardinali (PD). C’erano anche i procuratori della Repubblica e il Questore di Foggia

Secondo Lo Moro, i fattori che determinerebbero e contribuirebbero ad alimentare questo fenomeno, sono l’illegalità diffusa, la crisi economica, la tendenza (eccessiva) all’assistenzialismo. La provincia di Foggia è la prima di quelle pugliesi dove si è registrato il più alto tasso di atti intimidatori nei confronti degli amministratori locali. "Se si sottovaluta il caso Foggia si rischia quello che è accaduto in Calabria con la 'Ndrangheta”. ha detto Lo Moro in conferenza stampa.

Intanto il 2 luglio, alle 16, presso i locali della prefettura di corso Giuseppe Garibaldi a Foggia, si terrà una riunione tecnica di coordinamento provinciale interforze per l’esame della situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica nel capoluogo. Al vertice parteciperanno Landella, il procuratore della DDA di Bari e della Repubblica di Foggia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Atti intimidatori agli amministratori locali, Lo Moro: “Esiste un caso Foggia”

FoggiaToday è in caricamento