Commercio di articoli Thun contraffatti, 31 persone denunciate

L'inchiesta condotta dalla Guardia di Finanza barese ha riguardato anche la provincia di Foggia. Individuati due importatori che ottenevano la merce dai produttori cinese. Sono 145mila gli articoli sequestrati

Importazione e commercio di prodotti contraffatti e violazioni della normativa a tutela del “Made in Italy”: 145mila articoli sequestrati e 31 persone denunciate in tutta Italia, anche nella provincia di Foggia.

L’inchiesta è stata avviata dalla Gdf di Bari lo scorso mese di marzo a carico di numerosi commercianti coinvolti nella vendita di falsi prodotti a marchio Thun. L’indagine è stata avviata dopo il sequestro di centinaia di articoli contraffatti venduti a prezzo scontato ad acquirenti ignari della contraffazione.

Individuati anche due importatori residenti nelle province di Taranto e Perugia, che ottenevano la merce di produttori cinesi.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Puglia in zona gialla 'rinforzata' fino al 15 gennaio: cosa è concesso fare (e cosa no)

Torna su
FoggiaToday è in caricamento