Dalla memoria di Luigi e Aurelio Luciani al risveglio di una comunità: un anno dopo quel maledetto 9 agosto

I fratelli Luigi e Aurelio Luciani furono uccisi nei pressi della stazione dismessa di San Marco in Lamis il 9 agosto 2017 perché testimoni scomodi dell'omicidio del boss Romito oppure per uno scambio di persona

San Marco in Lamis nel giorno dell'inaugurazione del Tau

Dalla memoria di Luigi e Aurelio Luciani al risveglio di una comunità: a un anno da quel terribile 9 agosto, il coordinamento provinciale di Libera ed il gruppo 'Casa Nostra', in collaborazione con l'Amministrazione Comunale di San Marco in Lamis e la Coldiretti, ricorderanno i due agricoltori innocenti vittime della guerra di mafia, con un momento di raccoglimento presso il monolito a forma di Tau dedicato a entrambi e inaugurato il 12 novembre 2017 presso la stazione dismessa della città dei due conventi, luogo in cui Luigi e Aurelio furono strappati alla vita perché testimoni scomodi dell'agguato mortale di Mario Luciano Romito e di suo cognato o per uno scambio di persona.

Alle ore 8.15 verranno depositate due corone di fiori, una dell'amministrazione comunale ed una della Coldiretti, associazione a cui i due agricoltori aderivano, sulla stele innalzata presso lavecchia stazione di San Marco in Lamis, luogo in cui è avvenuta la strage. Seguiranno interventi delle istituzioni e dei familiari.

Il pomeriggio, alle ore 18.30 presso la chiesa della SS Annunziata, l'Arcivescovo di Foggia-Bovino, Mons. Vincenzo Pelvi, presiederà una Celebrazione Eucaristica in ricordo dei due fratelli Luciani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A seguire, dalle or19.45, in Piazza Madonna delle Grazie si continuerà con un momento di riflessione e di confronto sulla situazione del territorio e sull'importanza di costruire un impegno collettivo, con interventi di autorità, familiari e rappresentanti della cittadinanza attiva.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento