Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | La vedova Luciani: "Vedo in mio figlio la gioia, la forza, la grande voglia di vivere che aveva mio marito"

Toccante l'intervento di Arcangela, psicologa e insegnante, nonché moglie di Luigi Luciani, durante la commemorazione dei due agricoltori innocenti uccisi dalla mafia un anno fa

 

"Se ogni singolo solco di questo terreno potesse parlare ci racconterebbe la vera storia dei fratelli Luciani, quella stessa terra un anno fa ha assorbito anche il sangue che mio marito e mio cognato hanno versato per mano di criminali, di mafiosi che non sono degni di essere chiamati uomini. 

I mafiosi distruggono, brutalizzano, calpestano tutto quello che toccano, non è normale essere uccisi, non è nemmeno normale che di fronte a tanta violenza noi tutti giriamo la testa dall’altra parte, facendo finta di non aver visto o aver sentito.

Quando io guardo il mio bambino vedo in lui la gioia, la forza, la grande voglia di vivere che aveva mio marito Luigi. Quando io chiacchiero con i miei nipoti vedo in loro l’entusiasmo, il senso di responsabilità , il grande amore della vita uguale al loro papà Aurelio.

Non dobbiamo più abbassare la testa, contribuiamo a riprenderci la nostra, casa nostra e solo allora potremmo veramente dire giustizia è fatta.

A volte chiudo gli occhi e per brevi istanti riesco ad essere di nuovo felice, perché rivedo davanti a me tutte le cose belle e importanti che ho condiviso con mio marito Luigi, ma il problema è che quando io riapro gli occhi e ritorno nella realtà, a volte mi guardo intorno e ho quasi la vaga impressione che tutto questo non abbia senso, e anche questo non è normale e soprattutto non è giusto". 

Potrebbe Interessarti

Torna su
FoggiaToday è in caricamento