Cronaca

Foggia ricorda il giovane operatore di protezione civile travolto e ucciso in A16: "Ciro ha vissuto la sua Santità"

Tantissime le persone e le associazioni cittadine e provinciali che hanno partecipato alla messa di commemorazione. Michele De Gregorio: "Ciro è qui tra noi tutti giorni e, per questo, con le nostre mani abbiamo realizzato nella nostra sede una nicchia per la Madonna dedicata al nostro Leone"

Un momento della celebrazione

"Ciro ha vissuto la sua Santità". Hanno toccato il cuore di tutti le parole di padre Gianluca, il sacerdote che, nel 1° anniversario della scomparsa di Ciro Campagna.

Oggi la comunità ha ricordato il giovane operatore di protezione civile Era Ambiente Nita, rimasto vittima di un tragico incidente stradale mentre prestava la sua opera per spegnere un incendio.

Tantissime le persone e le associazioni cittadine e provinciali che hanno partecipato alla messa di commemorazione, celebrata nella chiesa del parco dell'Iconavetere a Foggia.

"Sono commosso per l'affetto che l'intera cittadinanza ha dimostrato verso il nostro Ciro e verso la sua famiglia" ha dichiarato Nino Valenti, presidente provinciale di Era Ambiente Nita.

"Ciro è ancora qui tra noi tutti giorni e, proprio per questo motivo, che con le nostre mani abbiamo realizzato nella nostra sede una nicchia per la Madonna dedicata al nostro Leone" ha concluso Michele De Gregorio, presidente operativo di ERA Ambiente NITA.

commemorazione Ciro Campagna4-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia ricorda il giovane operatore di protezione civile travolto e ucciso in A16: "Ciro ha vissuto la sua Santità"

FoggiaToday è in caricamento