Emergenza 'Pista', per il capo dipartimento 'Immigrazione' "tempi non lunghi" ma precisa: "Va tutelata la dignità di chi vi dimora"

In corso il Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica dedicato all’emergenza Borgo Mezzanone. L'obiettivo: “Il Dipartimento vuole mettere a sistema una strategia complessiva per accelerare gli abbattimenti"

Il Comitato riunito

“Stretta legalità, ma guardando sempre a profili di umanità”. Così il prefetto mattinatese Michele Di Bari che, al suo primo appuntamento in Capitanata da capo del Dipartimento per le Libertà Civili e lmmigrazione del Ministero dell'Interno, si trova a gestire la ‘bomba’ del ghetto di Borgo Mezzanone, la cosiddetta ‘pista’ situata a breve distanza del Centro Accoglienza per Richiedenti Asilo.

Di Bari sta partecipando, in queste ore, al Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica dedicato all’emergenza Borgo Mezzanone, dove da alcuni mesi sono in atto alcuni ‘abbattimenti controllati’ - sedi di attività illegali, circoli di malaffare ma anche alloggi di fortuna -  finalizzati allo smantellamento totale dell’area. “Il Dipartimento vuole mettere a sistema, con Prefettura e gli altri soggetti istituzionali coinvolti, una strategia complessiva per accelerare gli abbattimenti e creare una cornice stretta di legalità in quel territorio”, anticipa Di Bari prima dell’incontro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Prematuro parlare di tempistiche: “I tempi non devono essere lunghi, ma vanno rapportati alle difficoltà che quel luogo manifesta ad ognuno di noi. Non dimentichiamo - conclude - che parliamo di persone, e va fatta salva la loro dignità. Pertanto dobbiamo verificare i requisiti soggettivi di ognuno, e per ognuno cercare una soluzione, ove possibile, sfruttando tutti gli strumenti oggi offerti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Choc a Foggia: litiga con la fidanzata, i due 'cognati' lo raggiungono a casa e lo accoltellano

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • "Era bravissimo e un grande lavoratore". Amici e conoscenti in lacrime per Mattia. Pizzeria chiude per due giorni

  • Rimprovera comitiva chiassosa, ispettore di polizia accerchiato e aggredito sotto casa: grave episodio a San Severo

  • Coronavirus, 8 casi in Puglia ma Capitanata senza vittime né contagi. I positivi scendono a 1222

Torna su
FoggiaToday è in caricamento