rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022

Lo Stato protegge Monte dalla sfrontatezza dei mafiosi: "Ci saranno più forze dell'ordine, interverremo su diversi piani"

Le dichiarazioni del prefetto Carmine Esposito, del sindaco Pierpaolo D'Arienzo e dell'assessore al Bilancio, Generoso Rignanese

Questa mattina il prefetto di Foggia, Carmine Esposito, ha tenuto un comitato straordinario per l'ordine e la sicurezza pubblica a Monte Sant'Angelo dopo l'attentato incendiario subito nella notte del 20 gennaio dall'assessore al Bilancio del comune dei due Siti Unesco, Generoso Rignanese, quando ignoti hanno dato fuoco alla sua autovettura parcheggiata all'esterno dell'abitazione della vittima, finito nel mirino dei malavitosi per la seconda volta.

Al termine del coordinamento provinciale, il prefetto ha incontrato tutti i consiglieri comunali di minoranza e maggioranza. "Ci sarà una maggiore presenza delle forze dell'ordine, interverremo su diversi piani. Ci sono state delle misure già adottate all'indomani dell'attentato che ha riguardato Rignanese" ha detto ai giornalisti presenti. Il sindaco Pierpaolo D'Arienzo, tra gli amministratori locali più colpiti, crede nel lavoro della 'Squadra Stato': "Sta agendo nel migliore dei modi e presto darà risultati importanti per la nostra provincia". Così Generoso Rignanese: "Abbiamo ripreso a lavorare dalla sera stessa, abbiamo ricominciato la vita di prima. Tante iniziative per l'antimafia sociale".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Lo Stato protegge Monte dalla sfrontatezza dei mafiosi: "Ci saranno più forze dell'ordine, interverremo su diversi piani"

FoggiaToday è in caricamento