rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca San Severo

San Severo, colpi di pistola contro l'abitazione dell'architetto Rubino

La solidarietà del sindaco Miglio: "Stigmatizziamo l'ennesimo atto intimidatorio e violento commesso dalla malavita in questi ultimi mesi"

Un altro atto intimidatorio a San Severo. Dopo quello che coinvolse alla fine di marzo il consigliere comunale Luigi Damone, nel mirino dei malviventi è finito l’architetto Rolando Rubino. Nella notte tra venerdì e sabato, alcuni colpi d’arma da fuoco sono stati esplosi contro il portone d’ingresso dell’abitazione del professionista assai conosciuto in città.

Damone lascia: “Politica oggi è solo guerra di potere”

 “A titolo personale e di tutta l’Amministrazione Comunale desidero far giungere all’arch. Rubino i sensi di profonda solidarietà per il vile attentato che lo ha visto tristemente protagonista. Nel contempo, in maniera ferma e decisa, stigmatizziamo l’ennesimo atto intimidatorio e violento commesso dalla malavita in questi ultimi mesi, che allunga ancora la striscia di fatti delittuosi e di crimini compiuti nella nostra città. Confidiamo nell’operato delle Forze dell’Ordine, in cui riponiamo la nostra totale fiducia, per assicurare alla giustizia i responsabili di questo brutto episodio delinquenziale di stampo mafioso”, il commento del sindaco di San Severo Francesco Miglio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Severo, colpi di pistola contro l'abitazione dell'architetto Rubino

FoggiaToday è in caricamento