Tano Grasso: “In provincia di Foggia mafia è assai insidiosa”

Il presidente onorario della Federazione delle associazioni antiracket presente alla prima udienza del processo a carico dei Notarangelo

“C'é stata purtroppo una sottovalutazione storica sulla mafia a Foggia, c'é stata difficoltà anche ad utilizzare il termine 'mafia' e non si è capito che quello che avviene a Foggia non ha valenza locale, ma nazionale". Lo ha dichiarato il presidente onorario della Federazione delle associazioni antiracket, Tano Grasso, oggi a Foggia alla prima udienza del processo a carico del clan Notarangelo, accusato di estorsioni ai commercianti e operatori turistici del Gargano.

"Parlare di vittoria in questa circostanza – ha aggiunto Grasso – è esagerato. La costituzione di parte civile da parte del Viminale costituisce sicuramente un fatto assolutamente importante, perché la presenza del ministero dell'Interno conferma che i colleghi che si espongono lì a Vieste, e che hanno denunciato, possono contare sul sostegno, il più autorevole possibile, da parte delle istituzioni. Per questo è importante sapere che chi è qui, ha alle spalle lo Stato ai suoi più alti livelli".

A proposito della costituzione di un'associazione antiracket anche a Foggia, Grasso ha detto che "il 6 novembre prossimo, giorno dell'anniversario dell'omicidio Panunzio, presenteremo l'associazione antiracket di Foggia o annunceremo che non ci siamo riusciti. Capite che – ha proseguito – se vogliamo fare l'associazione a Foggia, va fatta in maniera riservata. Oggi non sono in grado di dire se sono ottimista o pessimista, fra qualche mese forse ci sarà qualche segnale. Noi, comunque, non ci tiriamo indietro rispetto all'obiettivo di Foggia".

"Non conoscevo questa provincia, come la sto conoscendo in questi ultimi anni. Non c'é dubbio - ha concluso Grasso - che la provincia di Foggia è il luogo più esposto della Puglia alla criminalità. La criminalità mafiosa che opera in questa provincia è purtroppo assai insidiosa e non ha nulla da 'invidiare' a quelle campana, siciliana o calabrese".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento