Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Lesina

Una ciotola d’acqua per cani e gatti randagi: l’appello dei ‘Briganti con la Coda’

L’associazione di protezione, difesa, tutela, diritti e benessere degli animali con sede a Lesina invita cittadini, negozianti e associazioni di volontariato a posizionare delle ciotole d’acqua e di crocchette

Una ciotola d’acqua fresca a ridosso degli ingressi delle abitazioni, dei negozi e di altri luoghi per permettere ai cani e ai gatti randagi di potersi dissetare in maniera regolare. E' l'invito dell’associazione ‘Briganti con la coda’ rivolto a commercianti, titolari di locali pubblici, associazioni di volontariato e privati cittadini che hanno abitazioni che affacciano sulla strada.

L’acqua deve essere fresca o a temperatura ambiente, ma è opportuno sistemare anche una ciotola di crocchette. Con l’arrivo dell’estate e dell’aumento delle temperature, infatti, cani e gatti randagi sono costretti a lunghi ed estenuanti percorsi nel territorio alla ricerca di un poco d’acqua per dissetarsi. La mancanza d’acqua, oltre a determinare drammatici stati di disidratazione e colpi di calore, negli animali randagi può innescare comportamenti aggressivi.

Quanto richiesto dai ‘Briganti con la coda’ è un atto di sensibilità umana e di civiltà che in alcuni comuni italiani viene già attuato da tempo. L’associazione con sede a Lesina ricorda che nell’estate del 1877 sindaci e magistrati civici ordinarono ai propri concittadini di lasciare una ciotola d’acqua fresca fuori dalla porta, per permettere ai randagi di dissetarsi. Il non adempimento era addirittura punito con una multa.

L’associazione di difesa, tutela, diritti e benessere degli animali evidenzia che, in osservanza alle norme igienico-sanitarie e nell’ambito della lotta alla zanzara tigre, è necessario che le ciotole non rimangano per troppe ore con acqua stagnante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una ciotola d’acqua per cani e gatti randagi: l’appello dei ‘Briganti con la Coda’

FoggiaToday è in caricamento