Cicloamici Fiab: “Salviamo gli alberelli del tratturo Foggia-Incoronata”

Dopo l'incendio dei giorni scorsi, i soci e i simpatizzanti dell'associazione si riuniscono il 27 giugno in via Ghandi alle ore 19 per salvare i restanti alberelli. L'invito è esteso a tutta la cittadinanza

A preoccupare i soci e simpatizzanti dell’associazione di volontariato Cicloamici Fiab, sono le condizioni in cui versa il tratturo Foggia–Incoronata.

Come riportato in un precedente articolo, stanno letteralmente scomparendo gli alberelli piantati ed adottati dai volontari dell’associazione. Vuoi per gli incendi, vuoi per la siccità e vuoi anche perché alcuni di questi sono stati prelevati e portati via.

Nel tratto che collega via Ghandi alla ss16 sopravvivono ancora una trentina di alberi immersi nelle secca vegetazione e che rischiano anch’essi di essere travolti dalle fiamme di un prossimo incendio.

Il 27 giugno alle ore 19, in via Ghandi, la cittadinanza è invitata “a liberare l'alberello adottato dal seccume immediatamente circostante, smuovere il terreno adiacente per impedire al fuoco di raggiungere il tronco e soprattutto portare abbondante e costante acqua. Si tratta solo di fare questo portandosi dietro qualche bottiglia d'acqua e qualche attrezzo da giardino”.


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento