Giornata della memoria: villa comunale chiusa, vietata vendita e consumo di bevande in bottiglia-lattina

Dalla mezzanotte alle 15 di mercoledì 21 marzo 2018. L’ordinanza del sindaco Franco Landella

Dalla mezzanotte alle 15 di mercoledì 21 marzo, in occasione della XXIII Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, organizzata da ‘Libera, Associazioni, nomi e numeri contro le mafie’, in virtù della massiccia partecipazione prevista di migliaia di persone e anche di studenti di scuole di ogni ordine e grado del capoluogo dauno, ma anche del resto della provincia, il sindaco Franco Landella, vieta la vendita a qualsiasi titolo, compresa quella mediante distributori automatici, la somministrazione ed il consumo di bevande in bottiglia e contenitori di vetro e in lattina, in tutta l’area interessata dalla manifestazione, ivi il percorso del corteo, nonché nelle aree limitrofe localizzate entro 500 metri oltre il perimetro delle piazze in cui si svolgerà l’evento, e 500 metri da entrambi i lati delle strade percorse dal corteo e comunque chiuse al traffico.

Vale a dire, l’area di parcheggio libero antistante i mercati generali di via Sant’Antonio, l’area del parcheggio a pagamento ‘La Maddalena’, piazza Cesare Battisti, via Oberdan, via Dante Alighieri nel tratto compreso tra Corso Garibaldi e Vico Zezza, piazza XX Settembre e Corso Garibaldi nel tratto compreso tra via Oberdan e via Vittime Civili, via Capozzi nel tratto compresso tra via Vittime Civili e piazza Fratelli Bandiera, piazza Fratelli Bandiera, via La Marmora nel tratto compreso tra piazza Fratelli Bandiera e viale Ofanto, viale Ofanto nel tratto compreso tra via La Marmora e Corso Roma, Corso Roma nel tratto compreso tra viale Ofanto e via Bari, piazzale Italia, via IV Novembre, piazza Giovanni Paolo II, piazza Cavour, via Galliani e via Da Zara.

Franco Landella ha ordinato anche la chiusura della villa comunale e di qualsiasi rivendita presente all’interno, sempre dalla mezzanotte alle 15. Chi non rispetta l’ordinanza rischia una sanzione da 25 a 50 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Giornata drammatica, bollettino choc per la provincia di Foggia: nove morti e 52 casi positivi

  • Coronavirus: due città diventano 'zona rossa' con almeno 51 casi positivi, quattro sono amaranto e tre lilla

  • Piero Pelù, rocker innamorato in quarantena a Foggia: "Sono corso da Gianna appena in tempo, in due ci diamo forza"

  • Incendio sulla 'pista', vigili del fuoco accerchiati e derubati delle attrezzature: notte di follia a Borgo Mezzanone

  • Tragedia ad Alberona, c'è una vittima: estratto dalle macerie il corpo di una donna: nel crollo 6 persone tratte in salvo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento