Cronaca

Cerignola, Cisl: “Scongiurare la chiusura dell’ufficio postale di Borgo Libertà”

Sono numerosi i cittadini cerignolani e gli agricoltori del territorio che si recano agli sportelli postali di Borgo Libertà

La Cisl di Cerignola esprime  preoccupazione per la paventata chiusura dell’ufficio di postale ubicato nella borgata di “Borgo Libertà”. “Auspichiamo un ripensamento da parte di Poste Italiane – afferma il segretario della USC CISL di Cerignola, Giuseppe Conte - in quanto si tratta di un ufficio che è al servizio non solo dei residenti della borgata ma bensì di una più vasta area di utenti. 

Sono infatti numerosi i cittadini di Cerignola, residenti nel centro e nelle altre zone, e gli agricoltori del territorio – rileva il dirigente sindacale - che si recano agli sportelli postali di Borgo Libertà per evitare il sovraffollamento degli uffici di Cerignola Centro”. Per la Cisl la soppressione dell’ufficio postale di Borgo Libertà causerebbe inoltre un’ulteriore diminuzione dei servizi a disposizione dei cittadini, non solo di quel borgo, ed un conseguente abbassamento della qualità complessiva della vita dei residenti.

Pertanto, il sindacato chiede all’Amministrazione Comunale di Cerignola di attivarsi per convocare i rappresentanti di Poste Italiane, “al fine di scongiurare la chiusura anche mettendo a disposizione locali di proprietà del Comune in quanto – conclude il sindacalista - si tratta di un servizio che ha anche una rilevanza sociale, oltre che economica”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola, Cisl: “Scongiurare la chiusura dell’ufficio postale di Borgo Libertà”

FoggiaToday è in caricamento