Chiude lo 'Studio Petronio', storica boutique di Foggia simbolo del gusto e dell'eleganza

Ha chiuso dopo circa 60 anni lo Studio Petronio, boutique storica di Foggia di proprietà di Orestino Fasano

Studio Petronio prossimo alla chiusura (Ph. R. D'Agostino)

Ha chiuso dopo circa 60 anni lo Studio Petronio, boutique storica di Foggia di proprietà di Orestino Fasano. Con il 'Bar Cavour', il salotto della nostra città nei mitici anni del boom economico. Luogo di incontro di politici e vitelloni foggiani. Luogo dove spesso si trattenevano Renzo Arbore e Santoro, Gegè Telesforo, coautori di 'Quelli della notte' e 'Indietro tutta'. 

Da Petronio per lunghi anni lavorò Rino Stranieri, moltissimi clienti lo cercavano per la sua competenza e gusto. Poi Rino decise di mettersi in proprio e aprì Noè, molti clienti di Orestino trasmigrarono come accade spesso. Lo studio Petronio non era un negozio di abbigliamento, era il sogno di tantissimi giovani di poter acquistare il meglio della moda e degli stilisti internazionali.

In vetrina le famose giacche di Kiton, gli impermeabili di Aquascutum, i gilè di Avon Celli, le scarpe di Church's, i maglioncini di Ballantine's. Le camice di Barba, le cravatte di Alan Green. Vestirsi negli anni passati era anche cultura, un buon abito faceva il monaco… Un'epoca si chiude con Petronio-Orestino Fasano, un personaggio schivo ma che capiva il bello e l'eleganza discreta, la sua vetrina ha fatto sognare come le vacanze a Rimini, dove poter sfoggiare e presentarsi al passo con i tempi.

A FOGGIA CHIUDE IL RISTORANTE 'MARGUTTA'

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ultima ora: primo caso di Coronavirus in Puglia

  • Terribile incidente nel Foggiano: morto 42enne. Dopo il violento impatto, l'auto si è ribaltata ed è finita fuori strada

  • Tampone su un paziente, si attendono i risultati: quarantena provvisoria per i sanitari entrati in contatto col soggetto

  • In Puglia 5 casi con sintomi sovrapponibili a quelli del Coronavirus: chi rientra a casa dalle zone rosse deve comunicarlo

  • Coronavirus: altri due casi in Puglia, sono la moglie e il fratello del 'Paziente 1' della provincia di Taranto

  • Violenti scontri nel Foggiano: tafferugli tra baresi e leccesi sulla A16, incendiato un veicolo

Torna su
FoggiaToday è in caricamento