La scuola è inagibile e il sindaco di Cagnano la chiude: ma a scioperare sono gli alunni delle superiori

Una parte della scuola media ‘D’Apolito’ è inagibile, il sindaco ne ordina lo sgombero ma questa mattina gli alunni delle scuole superiori si sono recati in Comune in segno di protesta

Il 13 febbraio il sindaco Claudio Costanzucci avvisava la cittadinanza di un’ordinanza di inagibilità parziale della scuola media secondaria di primo grado ‘N. D’Apolito’ di via Dante Alighieri (ad esclusione della porzione in cui è ubicata la biblioteca e degli uffici amministrativi). Ne ordinava quindi l’immediato sgombero delle aule, la chiusura della biblioteca e il trasferimento degli uffici amministrativi entro trenta giorni.

Decisione presa in conseguenza dei risultati contenuti nella relazione finale dello studio di ingegneria che ha effettuato i rilievi diagnostici sulla vulnerabilità statico-sismica dell'edificio e in accordo con l'UTC comunale: “I dati preoccupanti sulle condizioni statico-sismiche dell'edificio emersi dalla relazione, hanno indotto la mia coscienza di uomo e padre i doveri d'ufficio che competono al sindaco, ad adottare un provvedimento grave ma indispensabile per la salvaguardia degli alunni e del personale scolastico che lavora in questa scuola. La decisione però sembra non aver trovato il parere favorevole degli alunni delle scuole superiori, che questa mattina si sono recati in Comune in segno di protesta. Temono loro di essere trasferiti per far spazio agli alunni delle medie.

Questo l’avviso del primo cittadino pubblicato sul sito istituzionale e quindi le dovute spiegazioni. “In accordo con il Presidente della Provincia avv. Francesco Miglio, il Dirigente Scolastico dell'istituto Comprensivo "N. D'Apolito" prof. Francesco Damianoiocolo e il Dirigente Scolastico del Liceo "De Rogatis- Fioritto" prof. Francesco Donataccio, abbiamo deciso di trasferire tutte le attività scolastiche nelle aule libere del liceo locale. Oggi pomeriggio si è svolto un primo sopralluogo ufficiale, per valutare l'ampiezza e l'idoneità degli ambienti che accoglieranno gli alunni e il personale scolastico. Dopo le comunicazioni di rito e gli adattamenti del caso, si procederà all'immediato trasferimento degli arredi e dei materiali, per allestire adeguatamente i nuovi ambienti con quanto necessita alle attività didattiche ed amministrative”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Pur consapevole dei disagi che tale spostamento potrà provocare, sono convinto che le professionalità presenti nella scuola, Dirigente Scolastico in testa, renderanno meno traumatico il trasloco e metteranno gli studenti in condizione di riprendere le attività didattiche nel più breve tempo possibile e senza grossi problemi. Nel ringraziare quanti si stanno prodigando in queste ore per rendere più agevole tale cambio di sede, voglio tranquillizzare gli alunni e le rispettive famiglie sul fatto che l'Amministrazione comunale porrà grande attenzione a questa vicenda, facendo in modo che la nuova collocazione sia appropriata e che soprattutto non resti definitiva, A tale proposito voglio anticipare che l'Amministrazione ha già presentato a! MIUR un progetto per la ricostruzione ex novo del plesso inagibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento