Cede controsoffitto nel bagno degli alunni, il comune di Cerignola chiude la scuola

La sospensione dell'attività didattica della scuola primaria Giosuè Carducci fino al prossimo 3 novembre. Rino Pezzano: "Nessun rischio per studenti. Acceleriamo lavori di manutenzione"

L'ordinanza

“La chiusura temporanea dell’istituto scolastico ‘Giosuè Carducci’ è un atto meramente precauzionale di questa amministrazione, finalizzato anzitutto a consentire sopralluoghi e verifiche accurate su una struttura già monitorata e destinataria di finanziamenti ministeriali di ristrutturazione". Così il vicesindaco di Cerignola, Rino Pezzano, spiega l'ordinanza n. 92, firmata stamattina, con cui si dispone la sospensione dell'attività didattica della scuola primaria fino al prossimo 3 novembre.

Questa mattina il sopralluogo del vicesindaco, accompagnato dal dirigente dei Lavori Pubblici, dott. Clorindo Izzillo, e dalla ditta incaricata dei lavori, Cadinvest srl, per verificare lo stato dei luoghi dopo la notizia del cedimento parziale della controsoffittatura all'interno del bagno degli alunni.

Prosegue il vice di Franco Metta: “La visione diretta dello status quo mi consente di rasserenare le famiglie, non vi è alcun pericolo per l'incolumità degli studenti. Piuttosto la chiusura è atto meramente prudenziale e consentirà alla ditta incaricata di eseguire gli interventi urgenti di ripristino dello stato dei luoghi e la verifica dello stato di conservazione di tutte le parti strutturali dell'edificio, nell'ambito di una più generale opera di manutenzione già decisa per l'istituto da questa amministrazione".

L'istituto è risultato, infatti, beneficiario del contributo erogato dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’ambito del Fondo ‘La Buona Scuola’ per il miglioramento e la valorizzazione dell’istruzione scolastica. Un intervento cofinanziato dal Comune di Cerignola. "Mi preme sottolineare come l'ordinanza di chiusura coincida parzialmente con il ponte delle festività di Ognissanti e la ricorrenza del 2 novembre. Il che ci consentirà di ridurre al minimo i disagi per la popolazione studentesca, che non subirà stravolgimenti sostanziali del percorso didattico" conclude Pezzano.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Conte firma il nuovo Dpcm: locali chiusi a mezzanotte, feste in casa massimo in sei e quarantena da 14 a 10 giorni

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento