Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca San Severo / Viale due Giugno

I ‘Proshop’ di San Severo rischiano di chiudere: “Causa rapine”

L’annuncio su un manifesto dopo l’ennesima rapina subita che ha portato all’arresto di un ragazzo minorenne. Il M5S. “In città regna impressionante mutismo contro la mafia”

Potrebbero chiudere tre dei trentatré Proshop dislocati in provincia di Foggia: sono quelli di San Severo. L’annuncio shock – con tanto di manifesto – è stato lanciato dopo l’ennesima rapina subita da uno dei tre negozi, quello situato in viale 2 Giugno, che ha portato al successivo arresto – da parte di due poliziotti liberi dal servizio – di un ragazzo minorenne. “Comunichiamo a tutti i clienti di San Severo, causa le rapine ricevute, l’idea di voler sopprimere i punti vendita in città. Chiediamo scusa anticipatamente a tutti voi e ai nostri dipendenti”.

La notizia è stata rilanciata dal Movimento 5 Stelle di San Severo: “Condanniamo fermamente il perpetrarsi ininterrotto di certi spietati fenomeni criminali, che nulla avrebbero a che vedere con il disagio sociale. Altresì, solleveremo sempre la voce contro l'impressionante mutismo, che regna in città su un tema decisivo come la mafia. Problematica sulla quale si è visto sfoggio solo di passerelle elettorali farcite di buone intenzioni poco supportate dai fatti, invece che a favore di interventi organici e programmatici”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ‘Proshop’ di San Severo rischiano di chiudere: “Causa rapine”

FoggiaToday è in caricamento