menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Orsara Jazz Festival (dalla pagina FB)

Orsara Jazz Festival (dalla pagina FB)

L’Orsara Jazz Festival cancellato tra le polemiche: il sindaco risponde a muso duro agli organizzatori

L’associazione ‘Orsara Musica’ ha spiegato i motivi della cancellazione della rassegna. Il sindaco ha chiarito la posizione dell’amministrazione comunale e ha invitato Michele Ferrara a parlarne

La sera del 20 luglio scorso, sulla pagina facebook di ‘Orsara Musica’, gli organizzatori comunicavano che “per cause indipendenti dalla volontà dell’associazione erano venute a mancare le condizioni economiche e organizzative per consentire lo svolgimento di ‘Orsara Jazz Festival e Orsara Jazz Summer Camp 2017’

Ecco perché l’Orsara Jazz è stato cancellato

I motivi? “L’impossibilità di fare affidamento su risorse economiche certe, la mancanza di visione e di sensibilità di amministrazioni locali poco attente alle eccellenze culturali del territorio, le lungaggini dei bandi di finanziamento regionali (bandi con termini di presentazione a luglio e pubblicazione dei risultati ad ottobre per programmare iniziative 2017 sono assolutamente tardivi) non ci consentono di assicurare l’abituale programmazione di concerti e workshop all’altezza della nostra reputazione quasi trentennale” scrivevano.

La risposta e l’invito del sindaco Tommaso Lecce

A due giorni dalla nota comparsa sui social, il sindaco Tommaso Lecce è intervenuto sulla polemica sollevata dall’associazione presieduta da Michele Ferrara, chiarendo la posizione e la volontà dell’amministrazione comunale: “L’Orsara Jazz è di tutti, non ci sono esclusive e nessun diritto di monopolio. All’associazione Orsara Musica rinnoviamo l’invito: noi siamo qui, organizziamoci insieme alle altre realtà associative, ai giovani e alle nuove forze del paese”. Il primo cittadino ricorda come il Comune “ha sempre messo a disposizione risorse economiche, umane e organizzative, oltre all’accoglienza nelle strutture e tutto il necessario a rendere grande un presidio culturale caro a migliaia di persone in tutto il mondo”

E sottolinea come l’amministrazione comunale abbia inserito l’Orsara Jazz nel documento ufficiale che definisce il patrimonio immateriale e identitario della storia e della comunità orsarese. “La nuova Amministrazione comunale si è insediata il 27 giugno scorso, proprio perché i tempi di organizzazione erano strettissimi, la squadra comunale si è messa subito al lavoro per fare in modo che potesse svolgersi l’edizione 2017 dell’evento jazzistico” ha aggiunto.

La necessità di fare rete tra comuni

Tommaso Lecce ha quindi spiegato che “per garantire le risorse necessarie anche alla celebrazione del festival, l’Amministrazione comunale di Orsara di Puglia ha fatto rete con altri due paesi dei Monti Dauni: Sant’Agata di Puglia e Roseto Valfortore”, sottolineando che l’idea del progetto ‘Contaminazioni musicali’, “poggia proprio sulla possibilità – per le amministrazioni comunali – di veder premiata dalla Regione Puglia la sinergia tra attori istituzionali, associativi e culturali di più comuni, oltre a un approccio innovativo che rinnovi le formule, premi l’impegno convergente di più associazioni, valorizzi il protagonismo di tutti e non solo di un piccolo gruppo di persone”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento