Mattinata, la galleria 'Monte Saraceno' chiude... di nuovo. Gatta: "Ci prendete in giro?"

L'Anas comunica una nuova chiusura, dal 6 al prossimo 23 maggio, dalle 19 alle 6 mattino. "In barba a tutti gli impegni assunti, è un danno incommensurabile a cittadini e operatori economici"

Immagine di repertorio

Al fine di completare alcune attività di finitura e di verifica nell'ambito dei lavori di ammodernamento degli impianti tecnologici della galleria 'Monte Saraceno', situata sulla strada statale 688 “di Mattinata”, in provincia di Foggia, a partire dal 6 maggio si rende necessaria una limitazione al transito.

Nel dettaglio - in esclusivo orario compreso tra le 19.00 e le 6.00 del giorno successivo - ad esclusione delle notti tra sabato e domenica e tra domenica e lunedì, sarà attiva la chiusura al transito del tunnel, dal km 0,000 al km 2,760 tra i territori comunali di Mattinata e Monte Sant’Angelo.

Durante la chiusura, come già accaduto in precedenza quando necessario per lavori, la circolazione verrà deviata con indicazioni in loco sul vecchio tracciato della statale 89.

L’intervento – del valore complessivo di circa 5 milioni di euro – è consisto nella installazione di Panelli a Messaggio Variabile, colonnine SOS ed impianto di illuminazione d’emergenza, oltre che nella sostituzione di vecchie lampade con altre di nuova generazione (Led) e di nuovo sistema di ventilazione; l’adeguamento degli impianti consente inoltre il conseguimento del risparmio energetico.

“Adesso basta! Sulla galleria “Monte Saraceno”, a Mattinata, c’è qualcuno che, probabilmente, pensa di poter prendere in giro le istituzioni e tutta la comunità. L’ennesima chiusura, appena annunciata dall’Anas, dal 6 al prossimo 23 maggio, in barba a tutti gli impegni assunti, è un danno incommensurabile a cittadini e operatori economici".

Così, il vicepresidente del Consiglio regionale, Giandiego Gatta: "Ci sono stati giorni, tanti giorni, in cui il cantiere non ha lavorato affatto e questo è documentabile", tuona Gatta. "Come è dimostrabile che quando ha lavorato, spesso vi erano solo due, massimo tre operai. Ridicolo, in una galleria lunga chilometri. Dovevano ricordarsi oggi, con la stagione estiva alle porte e copiosi flussi turistici ormai pronti a riversarsi nel nostro meraviglioso territorio, di chiudere nuovamente la galleria? Sul punto, presenterò a strettissimo giro un’interrogazione per sapere se l’Anas abbia comunicato, e se sì quando, al Presidente della Regione e/o all’assessore competente al ramo, la nuova chiusura e come si intendano ristorare gli operatori che subiranno inevitabilmente ulteriori danni".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"L’orario di chiusura sarà dalle 19 alle 6 del mattino, il che comprometterà gravemente le attività dei centri interessati", specifica Gatta. "Su questo chiederò delucidazioni alla Giunta regionale: gli impegni assunti pubblicamente e formalmente dall’Anas erano completamente diversi. In un comunicato del 6 giugno dello scorso anno, infatti, l’Anas rendeva noto che dalle 7,30 di lunedì 17 settembre (2018) le attività lavorative sarebbero riprese H24 fino all’ultimazione dell’intervento, previsto 'entro i primi mesi del 2019'.  Adesso arriva questo ulteriore annuncio, che ferisce il territorio e danneggia i lavoratori pendolari, gli operatori economici, i cittadini tutti. Non consentiamo a nessuno di prenderci in giro. L’Anas sia più seria e tenga fede agli impegni assunti, impiegando forza lavoro in congruo numero ed evitando a tutti noi di vivere ulteriori disagi. In altre nazioni, con i tempi di cui al cronoprogramma dell’Anas, avrebbero costruito un aeroporto: che pena!”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ho ancora i brividi". Terrore sulla superstrada del Gargano, auto semina il panico e si schianta: "Salvi per miracolo"

  • Coronavirus, sette casi in Puglia: quattro nuovi contagiati nel Foggiano

  • Terribile incidente stradale a Cerignola: 21enne muore sul colpo, 'miracolati' altri due giovani

  • Intenso nubifragio su Foggia: allagamenti e black out in città, chiuso il sottopasso di via Scillitani

  • Il mare agitato tiene 'in ostaggio' 7 persone (tra cui 3 bambini): militare di Amendola si tuffa in acqua e le salva: "Ho temuto anch'io"

  • Covid19, la Puglia si prepara all'ondata di ottobre: "Ospedali potenziati, regole severissime: sarà una campagna militare"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento