Polizia nei luoghi della movida: chiusa cicchetteria abusiva in centro, scoperti circoli privati trasformati in locali

Attività della polizia a Foggia e in altri comuni della provincia. Nel complesso, sono state elevate sanzioni amministrative per complessivi 15mila euro

Immagine di repertorio

Circoli privati e ricreativi nella stretta della polizia. Ammontano ad oltre 15mila euro le sanzioni amministrative elevate a carico di gestori di circoli privati e ricreativi per le violazioni riscontrate nell’ambito di specifici controlli finalizzati al contrasto delle attività illegali che si svolgono in città e provincia.

Nel mirino degli agenti sono finiti, in particolare, i centri storici e i luoghi della cosiddetta ‘movida’, oggetto anche di specifici servizi per la verifica del rispetto delle norme anti Covid.

Nel corso dei controlli, sono state elevate sanzioni amministrative per oltre 15mila euro a carico di titolari di alcuni circoli privati: tra questi vi è uno a Zapponeta, che aveva trasformato la propria attività da semplice circolo per soci e per attività socio-culturali, in vero e proprio esercizio pubblico, dove era ammesso l’ingresso di qualsiasi avventore, e un altro circolo situato in pieno centro storico di Foggia.

Per entrambi, a seguito dell’informativa della locale polizia amministrativa, è stata disposta la sospensione delle attività di somministrazione riservate ai soci e ordinata la cessazione dell’abusiva somministrazione al pubblico da parte dei sindaci dei comuni di Foggia e Zapponeta.

Nel corso dell’attività, inoltre, è stata sanzionata una ‘cicchetteria’ priva di qualsiasi autorizzazione, in pieno centro storico e proposto al sindaco di Foggia la chiusura di detta attività.

Ancora, è stata controllata e sanzionata una sala slot sita nella zona del Quartiere Ferrovia lasciata completamente incustodita dal titolare e quindi di libero accesso a chiunque, anche minorenni, e senza che fossero garantite le norme anti Covid. A seguito della segnalazione al Comune è stato avviato il procedimento per la revoca della autorizzazione di sala giochi.

Infine, è stato anche avviato, dal Comune di Foggia e sempre su segnalazione della Divisione Pasi, il procedimento per la revoca dell’autorizzazione per pubblico esercizio ad una discoteca abusiva già oggetto di controllo e chiusura da parte di questo ufficio per abusivo esercizio dell’attività e violazione delle norme anti Covid.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I controlli proseguiranno anche nelle prossime settimane per garantire il rispetto della legalità e delle norme in materia di circoli privati e pubblici esercizi, nonché di quelle previste per i divieti di assembramento e uso dei sistemi anti Covid.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

  • Tutti i voti delle liste e dei candidati. Piemontese il più suffragato: 6 su 10 eletti hanno già fatto il consigliere regionale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento