menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I segni della sparatoria

I segni della sparatoria

Cerignola, colpi di pistola contro l'auto di un istituto di vigilanza: feriti padre e figlio

Sull'accaduto sono in corso i rilievi e gli accertamenti degli agenti del commissariato di Cerignola. Ancora da inquadrare l'accaduto: ovvero se si sia trattato di un avvertimento mirato, oppure di una tentata rapina

Sparatoria, poco fa, a Cerignola, dove in via San Giuseppe, un'auto di un istituto di vigilanza con a bordo due persone - padre e figlio - sono stati affiancati da un altro mezzo, dal quale sono stati esplosi alcuni colpi di arma da fuoco, ancora da accertare la tipologia. Feriti i due vigilantes: sono stati trasportati presso l'ospedale Tatarella di Cerignola, ma non dovrebbero essere in pericolo di vita. Sull'accaduto sono in corso i rilievi e gli accertamenti degli agenti del commissariato di Cerignola, che stanno verificando la presenza di telecamere in zona. Ancora da inquadrare l'accaduto: ovvero se si sia trattato di un avvertimento mirato, oppure di una tentata rapina.

Il sindaco: "Sciacalli spietati"

AGGIORNAMENTO: Dalle prime informazioni raccolte, si è trattato di un tentativo di rapina ai danni del titolare dell'istituto di vigilanza 'Ariete', che procedeva a bordo della sua autovettura privata, seguito dal figlio che procedeva con l'auto di servizio. L'uomo è stato raggiunto e affiancato da una Fiat 16 color 'champagne', con a bordo i malviventi, incappucciati e armati. Questi gli hanno intimato di consegnare loro il borsello e, al suo netto rifiuto, hanno esploso alcuni colpi di pistola. A quel punto è intervenuto il figlio, che è stato a sua volta ferito ad una gamba. Sull'accaduto sono in corso le indagini degli uomini della squadra mobile di Foggia e del commissariato di Cerignola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento