rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Carabinieri perquisiscono abitazione: dietro il battiscopa della cucina era nascosto un revolver

Per questo i militari della stazione di Cerignola hanno arrestato Donato Cappiello, trovate anche 50 cartucce calibro 22

Portano ancora risultati i continui controlli effettuati dai carabinieri di Cerignola. Nella giornata di ieri gli uomini della Compagnia ofantina, supportati dai militari dello Squadrone Eliportato Cacciatori di Sardegna, hanno effettuato un vasto servizio straordinario di controllo del territorio, consistito, per lo più, in una serie di perquisizioni presso abitazioni di pregiudicati.

Nel corso di una di queste, i militari hanno tratto in arresto Donato Cappiello classe 1970, trovato in possesso di un revolver e di 50 cartucce calibro 22. Dopo alcune ore i carabinieri hanno finalmente scoperto il nascondiglio dell’arma, una piccola nicchia ricavata dietro un battiscopa della cucina. La pistola, perfettamente manutenuta, è risultata con la matricola abrasa e con l’impugnatura ricoperta da nastro adesivo, metodo utilizzato per evitare di lasciare impronte.

Sequestrati chiodi a tre punte e pistola

L’uomo, che non è riuscito a fornire alcuna spiegazione circa la provenienza della pistola, su disposizione del P.M. di turno è stato associato presso la Casa Circondariale di Foggia. I militari, poi, nell'ambito dello stesso servizio hanno denunciato in stato di libertà tre giovani, di età compresa tra i 16 ed i 20 anni, per ricettazione. Durante il controllo di un piccolo locale usato dagli stessi come luogo di ritrovo, i Carabinieri hanno recuperato un motociclo Piaggio Liberty 125, risultato oggetto di un furto commesso lo scorso 25 gennaio a Trani.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri perquisiscono abitazione: dietro il battiscopa della cucina era nascosto un revolver

FoggiaToday è in caricamento