Cronaca Cerignola

Cerignola, Joker preso alle slot-machine. Il latitante: "Mi gioco l'ultimo gettone"

E' stato tradito dalla sua stessa passione: le slot-machine. Il latitante denominato Joker, in fuga da un anno e condannato a una pena di quattro in seguito a un blitz antidroga, è stato preso mentre giocava davanti a una macchinetta. Il suo ultimo desiderio? Giocare l'ultimo gettone

Lo chiamano Joker e quattro anni fa è rimasto coinvolto in un blitz antidroga a San Severo. Doveva scontare una pena a quattro anni e dieci mesi di reclusione per traffico e detenzione di sostanza stupefacenti ma è scappato al suo destino per un anno. Il latitante, 39 anni, è stato arrestato dagli agenti di polizia mentre giocava ad una slot-machine in un bar della periferia di Cerignola. Alla vista dei poliziotti l’uomo ha espresso l'ultimo desiderio del condannato: poter giocare l'ultimo gettone. Ma anche questa volta ha perso. «Oggi non è proprio la mia giornata»: ha commentato mentre i poliziotti di Cerignola lo stavano accompagnando in carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerignola, Joker preso alle slot-machine. Il latitante: "Mi gioco l'ultimo gettone"

FoggiaToday è in caricamento