rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Crisi SIA, notte di fuoco a Cerignola: appiccati oltre 25 roghi sui cumuli di rifiuti in città

L’accaduto, di chiara matrice dolosa, si inserisce nell’ambito del tracollo dell’azienda, per la quale ieri è giunta l’ennesima mazzata: l’incontro tenuto in Prefettura, infatti, ha decretato il fallimento dell’azienda

Notte di fuoco, a Cerignola, dove i vigili del fuoco del distaccamento cittadino, insieme ai colleghi di Lucera, hanno dovuto far fronte ad oltre 25 roghi appiccati ai tanti cumuli di rifiuti sparsi in giro per la città, frutto evidente della crisi SIA.

L’accaduto, di chiara matrice dolosa, si inserisce nell’ambito del tracollo dell’azienda, per la quale ieri è giunta l’ennesima mazzata: l’incontro tenuto in Prefettura, alla presenza dell’assessore Giannini (in vece di Emiliano, impegnato in Russia) e Grandaliano, infatti, avrebbe decretato il fallimento dell’azienda. In queste ore, intanto, a Margherita di Savoia, è in corso una riunione operativa dei sindaci del bacino Ato Fg4, i quali avevano chiesto alla Regione una proroga di 60 giorni per il conferimento dei rifiuti presso gli impianti di riferimento, ma hanno incassato il ‘no’ del governatore della Puglia. La soluzione? Conferire a Massafra, ipotesi che i comuni interessati non potranno utilizzare, perché senza mezzi e denaro.

FOTO | Cerignola, crisi rifiuti: oltre 25 roghi appiccati in città

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi SIA, notte di fuoco a Cerignola: appiccati oltre 25 roghi sui cumuli di rifiuti in città

FoggiaToday è in caricamento