rotate-mobile
Cronaca Cerignola

Dopo l'emergenza rifiuti, Cerignola prova a ritrovare normalità: lavori di sanificazione e spazzamento in corso

Sanificazione e sostituzione cassonetti, con l’aumento del numero in alcuni rioni della Città. A breve rimozione degli ingombranti e riorganizzazione del ritiro su chiamata

“Continua incessantemente l’operazione di sanificazione, pulizia e sostituzione dei cassonetti nei vari quartieri della città. Dopo i lavori di sostituzione avviati nella giornata di lunedì 20 Agosto, questa mattina si è proceduto con la rimozione dei cassonetti usurati e la sostituzione con quelli nuovi di proprietà comunale  nella altre vie cittadine necessarie dell’intervento – dichiara l’assessore all’Ambiente del Comune di Cerignola, Anna Maria Mininni.

I lavori di sanificazione, pulizia  e sostituzione di cassonetti sono stati effettuati in Via Bari, Via San Nicola, Via Capitanata, Via Anna Rossi, Via Milano e, da domani, si continuerà partendo da Via XX Settembre.

Nei quartieri in cui i cassonetti non ancora sono stati sostituiti e per i quali occorrerebbe un maggior  numero di cassonetti, motivo per cui attualmente si creano piccoli cumuli di immondizia, stiamo operando con la rimozione della medesima e con il programmato aumento del numero di cassonetti che sarà effettuato nei prossimi giorni.

Conclude l’assessore Mininni: “Altro problema che andrà a risoluzione nel più breve tempo è quello degli ingombranti che, in questo periodo piuttosto complesso, ha contribuito alla creazione dei cumuli di immondizia rovinando il decoro di molte arterie cittadine. Si sta organizzando l’immediata rimozione dei medesimi e, soprattutto, una nuova organizzazione del ritiro su chiamata degli ingombranti”.

“Il lavoro di questi giorni sta spianando la strada per l’ evoluzione del servizio di spazzamento e pulizia della città che andrà a pieno regime dopo il posizionamento di tutti i cassonetti,  il subentro dei mezzi noleggiati dal Comune di Cerignola per i quali, in queste ore, si sta terminando l’iter delle autorizzazioni  necessarie per l’espletamento del servizio, e, in ultimo, la riorganizzazione dei servizi a chiamata come quello degli ingombranti”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'emergenza rifiuti, Cerignola prova a ritrovare normalità: lavori di sanificazione e spazzamento in corso

FoggiaToday è in caricamento