Cronaca

Catturato latitante dopo un anno di ricerche: è un pregiudicato noto nell'ambiente criminale di Cerignola

Francesco Direda di Cerignola, era stato condannato a due anni per una rapina commessa a Torino. Era noto anche per traffico di droga

Foto di repertorio
Nei giorni scorsi i Carabinieri della Stazione di Cerignola, al termine di un lungo servizio di osservazione e pedinamento protrattosi per giorni, hanno posto fine alla latitanza di Francesco Direda, pluripregiudicato cerignolano classe 1978, che era scomparso dalla circolazione
dall’ottobre dell’anno scorso, dopo che la Procura della Repubblica di Torino aveva emesso nei suoi confronti un ordine di carcerazione perché condannato con sentenza definitiva alla pena di oltre due anni per una rapina.
Direda è un nome noto nell’ambito della criminalità cerignolana: responsabile di varie rapine e furti negli anni passati, fu anche sorpreso a Chieti insieme ad alcuni complici a bordo della propria autovettura con quasi 20 chili di hashish, ma soprattutto perché rimase coinvolto nell’indagine “Minotauro” del Nucleo Investigativo di Torino, che disarticolò un ingente traffico di droga gestito da noti esponenti della ‘ndrangheta reggina, vibonese e catanzarese
Insomma, un pregiudicato con diversificati interessi criminali che, con l’operazione dei giorni scorsi, è finalmente stato assicurato alla giustizia e rinchiuso nel carcere di Foggia.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catturato latitante dopo un anno di ricerche: è un pregiudicato noto nell'ambiente criminale di Cerignola

FoggiaToday è in caricamento