Carabinieri 'setacciano' il quartiere Torricelli, spuntano 4 fucili clandestini: un arresto a Cerignola

L'attività effettuata nell'ambito dei controlli disposti a ridosso delle festività natalizie, dove è stato attivato un massiccio servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Foggia

Immagine di repertorio

Negli ultimi giorni, a ridosso delle festività natalizie, a Cerignola sono stati eseguiti numerosi controlli e perquisizioni nell’ambito di un massiccio servizio straordinario di controllo del territorio disposto dal Comando Provinciale di Foggia, effettuato anche con mirati posti di blocco sulle principali arterie di collegamento della città ofantina.

In particolare, i Carabinieri della locale Compagnia, dello Squadrone eliportato Cacciatori Puglia, e del Nucleo Cinofili di Modugno, hanno effettuato una serie di perquisizioni nel quartiere popolare “Torricelli”. Ed è proprio in questo rione che, in un box in uso al 24enne Vincenzo Digioia, pregiudicato cerignolano, i militari hanno recuperato - grazie al fiuto del cane antiesplosivo - 4 fucili che, sebbene fossero datati, erano tutti perfettamente funzionanti.

Le armi, tutte prive di marca e matricola, sono da considerarsi clandestine. Il giovane è stato arrestato per il reato di detenzione abusiva di armi da fuoco clandestine e rinchiuso anch’egli nel carcere di Foggia. Nel quartiere “San Samuele”, invece, è stato rinvenuto e sequestrato a carico di ignoti un quantitativo di stupefacente pari a 135 grammi di marijuana, 30 di cocaina e 25 di hashish, il cui valore al dettaglio si aggira intorno ai 3.000 euro. I controlli degli uomini dell’Arma continueranno anche nei prossimi giorni, senza soluzione di continuità, al fine di garantire un sereno svolgimento delle festività natalizie nella provincia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento