menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spaccio di droga in villa comunale, 3 kg di marijuana in un furgone: due arresti a Cerignola

Gli arrestati dagli agenti del commissariato di polizia sono Antonio Curci classe 1994 e l’incensurato classe 1976 Salvatore Cappellari

Proseguono incessantemente le attività di contrasto alla criminalità diffusa, da parte del personale del commissariato di Cerignola, diretto dal vicequestore aggiunto Loreta Colasuonno

Nella mattinata del 25 marzo, a seguito di attività info-investigativa attivata a seguito di numerose segnalazioni giunte  da parte dei cittadini frequentanti la villa comunale di Cerignola, personale dipendente in servizio a bordo di una volante, individuava un giovane che veniva avvicinato da alcuni ragazzi ai quali cedeva degli involucri in cambio di banconote. Al termine dell’ultima cessione, gli uomini in divisa ma il pusher si dava alla fuga lasciando cadere al suolo alcuni involucri contenenti della sostanza stupefacente successivamente recuperata.

Immediatamente bloccato, Antonio Curci classe 1994, veniva dichiarato in stato di arresto per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e, dopo le formalità di rito, posto agli arresti domiciliari così come disposto dal P.M. di turno.  Nella circostanza, veniva sequestrata della sostanza stupefacente tipo hashish e marijuana suddivisa in dosi, nonché delle banconote di piccolo taglio, provento dell’attività delittuosa.

Invece, nel pomeriggio del 29 marzo, a seguito di preordinata attività di prevenzione, tesa a contrastare qualsiasi forma di crimine diffuso, i poliziotti effettuavano alcune perquisizioni domiciliari e locali, tese al rinvenimento di armi e/o esplosivi, detenuti illegalmente.

Durante una di queste, all’interno di un furgone, abilmente occultata in un grosso sacchetto in alluminio, venivano rinvenuti quasi tre chili di marijuana unitamente ad un bilancio di precisione. Nella circostanza veniva tratto in arresto, per detenzione illegale di sostanza stupefacente, Salvatore Cappellari, classe 1976, incensurato, che, dopo le formalità di rito, veniva posto agli arresti domiciliari così come disposto dall’A.G. in attesa della celebrazione del processo per la relativa convalida.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento