Cronaca Cerignola

Assalto alle Poste, cerignolani arrestati dopo conflitto a fuoco e inseguimento: un ferito

Cinque persone di Cerignola e Orta Nova sono state arrestate dai carabinieri di Chieti dopo aver tentato assalto a Postamat di Piane D'Archi. Ferito ad una gamba un membro della banda: è ricoverato a Lanciano con una prognosi di 30 giorni

Sono cinque, tutti del basso Tavoliere, gli uomini arrestati dai carabinieri di Chieti dopo aver sventato un assalto allo sportello automatico di un Ufficio Postale del Chietino. Il fatto è successo la scorsa notte, a Piane d’Archi, in Val di Sangro.

La banda di cinque uomini aveva preso di mira un postamat della zona, ma sono stati sorpresi dall’arrivo di una pattuglia dell’Arma. I malviventi, armati di fucili, non hanno esitato ad ingaggiare un pericoloso conflitto a fuoco con i carabinieri all’esito del quale un membro della banda è rimasto ferito alla gamba e alla caviglia ed è ora ricoverato all’ospedale “Renzetti” di Lanciano con una prognosi di 30 giorni. Illesi, invece, i militari intervenuti che, dopo un inseguimento, sono riusciti ad arrestare i cinque soggetti. Si tratta dei cerignolani Potito Diglio, di 36 anni, del 43enne Francesco Reddavide e di Massimiliano Lionetti di 47, quest’ultimo rimasto ferito. In manette anche il 38enne Antonio Cataldo e Cristoforo Aghilar di 35 anni. Coinvolta, nel conflitto a fuoco, anche un’auto con a bordo tre ragazzi e una ragazza: il mezzo è stato colpito da alcuni proiettili; illesi, seppure sotto shock i quattro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assalto alle Poste, cerignolani arrestati dopo conflitto a fuoco e inseguimento: un ferito
FoggiaToday è in caricamento