Non digeriscono il controllo dei carabinieri, con il fratello e la moglie aggrediscono militari: arrestati

Ancora arresti resistenza a pubblico ufficiale, a Cerignola. Fermate tre persone: si tratta del 35enne Salvatore Lapiccirella, del fratello Antonio, classe 1989, entrambi pregiudicati, e della moglie di 32 anni Sabina Netti

Immagine di repertorio

Carabinieri controllano ragazzi in strada, poi vengono aggrediti dai familiari del più grande del gruppo. Ancora arresti resistenza a pubblico ufficiale, a Cerignola, dove i militari hanno fermato tre persone: si tratta del 35enne Salvatore Lapiccirella, del fratello Antonio, classe 1989, entrambi pregiudicati, e della moglie di 32 anni Sabina Netti.

In particolare, i militari del Nucleo Operativo, nel corso di un controllo ad alcuni ragazzi fermi sulla pubblica via, tra cui vari pregiudicati di giovanissima età, sono stati fatti oggetto di gravi minacce da parte di Salvatore Lapiccirella che, più grande di età tra i presenti, si è posto quale rappresentante del gruppo che male stava digerendo il controllo.

Estesa la perquisizione presso l’abitazione di quest’ultimo, i militari si sono trovati a dover subire atti di violenza da parte di tutti i familiari, tra cui il fratello Antonio, e la moglie Netti Sabina. L’attività si è conclusa con l’arresto delle tre persone che, nonostante la presenza dei propri legali di fiducia, non accennavano a calmarsi né ad assumere un atteggiamento meno violento e minatorio nei confronti dei militari. I tre sono agli arresti domiciliari.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strage a Orta Nova, triplice omicidio e suicidio: spara e uccide moglie e due figlie di 13 e 18 anni, poi si toglie la vita

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Incredibile al carcere di Foggia, detenuto telefona ai carabinieri dalla cella: "Siamo al ridicolo"

  • Carabinieri setacciano l'area "internazionale" del Santuario di San Pio: scattano arresti e denunce

  • Bus frena per evitare auto, donna cade e muore: due persone a giudizio per omicidio stradale

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento