Zona Giardinetto: un cavalcaferrovia al posto del sottopasso

Verrà eliminato il passaggio a livello tra Troia e Castelluccio dei Sauri. La decisione è stata presa all'unanimità durante la conferenza dei servizi

"La proposta progettuale avanzata da RFI (Rete Ferroviaria Italiana) alla Provincia di Foggia per la realizzazione di un cavalcaferrovia in sostituzione dell'idea di un sottopasso per l'eliminazione del passaggio a livello tra Troia e Castelluccio dei Sauri è stata accolta con grande favore dai sindaci dei Comuni interessati dall'opera. Un successo importante conseguito dall'Amministrazione provinciale e dal territorio di Capitanata all'insegna della sinergia istituzionale". Così Domenico Farina, assessore provinciale ai Lavori Pubblici, commenta l'esito della conferenza di servizi (cui hanno partecipato i primi cittadini di Orsara, Deliceto, Troia, Bovino, Castelluccio dei Sauri ed i rappresentanti del Comitato spontaneo ‘Giardinetto') tenutasi questa mattina a Palazzo Dogana e dedicata ad una prima analisi del progetto consegnato da RFI alla Provincia.

L'ipotesi di realizzare un sottopasso, come si ricorderà, era stata infatti contestata dai sindaci della zona e dal comitato spontaneo sulla base di numerose riserve di carattere tecnico ed ambientale. "Dopo l'intenso lavoro di interlocuzione istituzionale condotto dall'Amministrazione provinciale - afferma Farina - siamo riusciti ad ottenere una radicale revisione del progetto da parte di RFI. Quella che ci è stata prospettata è senza dubbio una soluzione compatibile con le esigenze delle comunità locali, come emerso dal confronto di oggi". I sindaci presenti all'incontro, cui ha preso parte anche il Coordinatore dell'Area Tecnica di Palazzo Dogana, Potito Belgioioso, hanno infatti espresso in modo unanime la loro condivisione circa la nuova impostazione di RFI, avviando contestualmente il confronto con l'assessore provinciale ai Lavori Pubblici in relazione agli interventi necessari per accompagnare la costruzione del cavalcaferrovia. "

"Considero estremamente importante l'intesa raggiunta questa mattina - spiega Farina - che ovviamente rappresenta il primo passo di una discussione più ampia che intendiamo avviare subito dopo il sopralluogo che terremo nell'area oggetto dei lavori la prossima settimana. In quell'occasione avremo la possibilità di cominciare a ragionare sulla tipologia degli interventi che saranno necessari per ridurre al minimo i disagi e le difficoltà che la realizzazione di un'opera così imponente comporta fisiologicamente". "Ogni tipo di decisione - sottolinea l'assessore provinciale - sarà comunque assunta in piena sintonia con le Amministrazioni comunali interessate e anche con il comitato civico, proprio nel rispetto di quella collaborazione che ha contraddistinto l'iter della vicenda sino ad oggi e che ha portato al raggiungimento di un risultato di straordinaria importanza come la modifica del progetto iniziale da parte di RFI".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento