menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Davanti alla caserma dei carabinieri di Orta Nova, foto di Luca Caporale

Davanti alla caserma dei carabinieri di Orta Nova, foto di Luca Caporale

Aghilar non è stato catturato. Tre persone portate in caserma e interrogate. Al vaglio collegamenti con il super ricercato

Cristoforo Aghilar non è stato catturato. Sarebbero stati fermati da carabinieri e cacciatori e portati in caserma tre soggetti. Non è chiaro se i tre siano legati in qualche modo con l'evaso

Bocche cucite su quanto accaduto ieri pomeriggio a Orta Nova, dove le immagini di decine carabinieri e cacciatori per le strade della città e poi davanti alla locale caserma dei carabinieri in un primo momento avevano fatto pensare alla cattura del super ricercato Cristoforo Aghilar

Per qualche ora la notizia della cattura dell'assassino reo confesso di Filomena Bruno era stata avvalorata da un comunicato di un sindacato di polizia penitenziaria. Notizia che però non trovava alcun riscontro, con tanto di smentita da parte degli organi inquirenti.

Lo stesso sindacato, poi, rettificava il comunicato stampa, attribuendo al lavoro di militari e cacciatori il fermo di tre soggetti che sarebbe avvenuto all'interno di un appartamento, dinamica diversa da quella descritta da alcuni organi di informazione, secondo i quali, invece, i tre sarebbero stati fermati e portati in caserma al termine di un inseguimento, uno dei quali sarebbe un soggetto noto per gli assalti ai bancomat, mentre un altro in passato sarebbe stato vittima di un agguato. 

Non è chiaro se i tre siano legati o meno ad Aghilar. E in che maniera. Intanto gli interrogatori sarebbero proseguiti per tutta la notte.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Attualità

Il Governo reintroduce la zona gialla e riapre le attività all'aperto. Il premier Draghi: "Rischio ragionato su dati in miglioramento"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento