Cronaca

Imbrattata la Cattedrale: il segno della vergogna indigna i foggiani

Chiusa per sette anni, la Cattedrale di Foggia è stata riaperta il 23 ottobre. Colpito uno dei luoghi simbolo della riscossa civica

Povera Cattedrale. Nemmeno il tempo di restaurarla ed inaugurarla, che qualcuno ha già pensato di imbrattarla. Un segno vistoso, uno scarabocchio scalfito con vernice blu all’ingresso laterale del Duomo indignano e non poco i fedeli e il popolo della rete, scatenati e inviperiti.

I foggiani che hanno stretto i pugni e atteso per sette lunghi anni la riapertura di quello che sarebbe dovuto diventare l’emblema della rinascita di Foggia e della comunità foggiana non ci stanno e chiedono rispetto, oltre che maggiori controlli e l’installazione di un impianto di videosorveglianza. Ma chiedono anche la testa del o dei colpevoli.

Riapre la Cattedrale di Foggia: foto 23 ottobre 2012

Ci si aspettava una rapida riscossa civica, che forse c’è stata, ma che come spesso accade da queste parti c'è chi ha pensato di macchiare, nel vero senso della parola, colpendo uno dei luoghi simbolo del capoluogo dauno. Il rischio adesso è che qualcuno emuli quel gesto inconsulto e che scambi quel muro di preghiera come il luogo sul quale scaricare il proprio grado di inciviltà.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imbrattata la Cattedrale: il segno della vergogna indigna i foggiani

FoggiaToday è in caricamento