LETTORI - Cassonetti dei rifiuti distrutti, tra responsabilità e pericoli

L'avv. Maurizio Antonio Gargiulo denuncia lo stato pietoso dei bidoni dell'immondizia tra viale Cavotta e viale Europa. "Per ordinanza del sindaco i coperchi dovrebbero rimanere chiusi"

Cassonetti rotti

Cosa succede a Foggia? Anche questo. Certamente non è una novità vedere in città dei cassonetti per la raccolta dei rifiuti distrutti dalla mano barbara di qualche pseudo cittadino. Forse lo è, invece, vedere quei cassonetti devastati anche dal meccanismo di scarico dei camion dell'Amica preposti alla raccolta dei rifiuti (Viale L. Cavotta/Viale Europa).

Le immagini confermano anche questa tesi. Chiaramente, se la colpa non è attribuibile all'operatore, a cui spetta il compito esclusivo di azionare il meccanismo, a chi si deve la rottura di questi coperchi, che – lo ricordiamo – per ordinanza del sindaco dovrebbero rimanere chiusi?

Nonostante il "Signor Caso" è disponibile ad addossarsi tutte le colpe, qualcosa non funziona. Il risultato è un danno che si unisce al danno a discapito dei civili cittadini.

In tutto questo si verifica anche il gioco dello scaricabarile, avendo personalmente segnalato ieri pomeriggio (con scarso risultato) la cosa al Comando dei Vigili del Fuoco di Foggia (distanti non più di 400 metri dal posto), sicuramente non preposti a tale manutenzione, ma certamente alla sicurezza dei cittadini sì.

Questa mattina i bidoni apparivano ancora così. Persiste il danno come persiste il pericolo per gli utenti della strada. Tutto questo con "buona pace" per il sottoscritto che continua invece ad avvelenarsi, inutilmente, in una città dove ognuno si limita a dire "non è nostra responsabilità ma di." o semplicemente "provvederemo a segnalare la cosa a chi di competenza"

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Genitori furiosi con Emiliano, che li invita a non mandare i figli a scuola : "La Puglia non è una regione per bambini"

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento