Foggia, una stradina pubblica chiusa e messa "in gabbia": il caso di Vico Corto

A (ri)scoprire il vicolo è stato Voce di Foggia, che ne denuncia anche lo stato di degrado e abbandono. Fu chiuso nel 1999 dall'ufficio Lavori Pubblici del Comune, in attesa che il palazzo adiacente fosse restaurato o abbattuto

Vico Corto

Una stradina stretta, pubblica ma interdetta al passaggio pedonale. Un vicolo cittadino che si è "perso" dopo la recinzione posta a protezione di un rudere pericolante. Stiamo parlando di Vico Corto, una strada pubblica “in gabbia”, dimenticata e abbandonata. Probabilmente poche persone lo hanno notato - abbandonato, incolto e stretto com’è - tra via Enzo Fioritto e via San Lazzaro, nei pressi di via Manfredonia.

A (ri)scoprire Vico Corto è stato Voce di Foggia, che ne denuncia anche lo stato di degrado e abbandono. “A Foggia esiste un piccolo e sconosciuto vicolo storico di proprietà del Comune. La sua sfortuna - spiega - è stata quella di costeggiare uno stabile di proprietà privata caduto in stato di fatiscenza e, per questo, chiuso al passaggio dei pedoni da un muretto in cemento armato e da una recinzione in ferro”.

La storia recente di Vico Corto,però, la ricordano bene i residenti della zona. Il vicolo-scorciatoia, infatti, secondo quanto dichiarato da alcuni residenti – sarebbe stato chiuso nel 1999 su indicazione dell'ufficio lavori pubblici del Comune di Foggia che ne dispose la chiusura in attesa che il palazzo adiacente fosse restaurato o abbattuto. “Ma sono passati 15 anni e questo piccolo angolo della città è diventato un monumento del degrado”, continua Voce di Foggia.

“Ricoperto di erbacce e ricettacolo di ogni genere di rifiuto nonché nascondiglio di tossicodipendenti. Stanchi di questo degrado, i residenti della zona, negli anni,hanno più volte fatto esposto alla polizia municipale, senza che però vi fosse un riscontro dai Lavori Pubblici per il recupero del vicolo o del servizio ambiente per la sua pulizia e bonifica. Adesso i residenti di via Fioritto si affidano alla nuova amministrazione comunale”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento