Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Pio X / Via Benedetto Biagi, 13

Caso Loporchio: “Sono mortificato dall’indifferenza della classe politica”

Il libraio dovrà recarsi nuovamente in banca alle 15. L'unico messaggio di solidarietà è arrivato dal consigliere comunale dell'Upc Anna Rita Palmieri. Michele prosegue lo sciopero della fame, ma è stremato dalla vicenda

Michele Loporchio, il titolare della libreria "Padre Pio" di via Benedetto Biagi 13, dovrà attendere ancora un pò per ritirare il rimborso della somma di denaro utilizzata per la fornitura di testi scolastici agli alunni della scuola primaria e secondaria. Questa mattina si è recato in banca, ma gli operatori dello sportello gli hanno riferito della mancata copertura finanziaria. Il sindaco gli ha chiesto un ulteriore sforzo invitandolo ad effettuare un tentativo nel pomeriggio alle 15.

Il libraio prosegue lo sciopero della fame e ci rivela di non essere in forma. La solidarietà della gente non manca. Qualcuno passa dal suo negozio, si avvicina e gli chiede come sta. Anche il prete della San Pio X gli ha fatto visita per sapere delle sue condizioni fisiche e mentali.

Ma c’è ancora un sassolino dalla scarpa che il libraio vuole togliersi. L’indifferenza totale della classe politica rispetto a un caso che ha avuto una eco nazionale e che non è passato di certo inosservato. Michele è sconcertato da questo (non)atteggiamento: “Va al di là di ogni ragionevolezza, sono mortificato”. L’unica ad aver mostrato un minimo di interessamento è il consigliere comunale dell’Upc Anna Rita Palmieri.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso Loporchio: “Sono mortificato dall’indifferenza della classe politica”

FoggiaToday è in caricamento