rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Cronaca

GEV abilitate ma mai nominate: è passato più di un anno, 117 restano in attesa

117 Guardie Ecologiche Volontarie abilitate il 18 novembre 2014 attendono il decreto prefettizio per la nomina e l’atto d’incarico da parte del presidente della Provincia

 

Da più di un anno attendono il decreto prefettizio per la nomina di Guardie Ecologiche Volontarie. Si tratta delle 117 GEV abilitate il 18 novembre 2014 dalla Provincia di Foggia in attuazione della Legge n. 10 del 28 luglio 2003 con la quale la Regione Puglia presieduta dall’allora governatore Raffaele Fitto istituì il Servizio Volontario di Vigilanza Ecologica, allo scopo di diffondere conoscenza e rispetto dei lavori ambientali e concorrere con le istituzioni pubbliche alla tutela del patrimonio naturale dell’ambiente, nonché di coordinare le iniziative di organizzazioni private.

Il percorso delle aspiranti GEV ha inizio il 27 ottobre 2009, quando con delibera della Giunta Pepe n. 428, venne approvato il programma di formazione per 180 allievi suddiviso in tre corsi che di lì in poi si sarebbero svolti a Manfredonia, Candela e San Severo. Nel febbraio 2010, approvato il bando d’ammissione e il piano formativo, in considerazione dell’elevato numero di richieste pervenute da aspiranti GEV residenti a Foggia, la partecipazione al corso fu ampliata ad altri 60 partecipanti per una spesa complessiva a carico della Regione Puglia di 36mila euro.

Il 31 marzo prossimo saranno trascorsi due anni dalla pubblicazione dell’elenco degli abilitati al servizio di vigilanza ambientale, che oggi – in attesa del giuramento davanti ai rispettivi sindaci dei comuni di residenza - sembrano aver perso le speranze. Mancano ancora due passaggi: il rilascio del decreto prefettizio e quindi la nomina a guardia particolare giurata per la vigilanza dei beni ambientali, in ultima battuta l’atto d’incarico da parte del presidente della Provincia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GEV abilitate ma mai nominate: è passato più di un anno, 117 restano in attesa

FoggiaToday è in caricamento