Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Piazza Cesare Battisti

Pagano ma non partecipano alla caccia al biglietto: risolto il mistero del “Sold out’ lampo per Muti

305 i tagliandi a disposizione dei cittadini acquistati nel giro di pochissimi minuti. 161 su 466, seppur regolarmente pagati, erano già stati riservati. I chiarimenti di Landella e del circuito Booking Show

Non è più un mistero l’esito della prevendita dei biglietti del concerto d’apertura del nuovo Teatro Giordano in programma il prossimo 10 dicembre. Quelli del circuito Booking Show sono andati a ruba dopo pochissimi minuti, suscitando più di un dubbio sulle modalità di gestione della vendita on line dei biglietti per il concerto del Maestro Riccardo Muti e dell’Orchestra Giovanile ‘Luigi Cherubini’, che si esibiranno in occasione della riconsegna alla città dello storico Teatro di piazza Cesare Battisti.

Tra i delusi ci sono i tantissimi cittadini che avrebbero voluto assistere alla prima del Giordano, ma che in fila davanti alle rivendite autorizzate – e ai personal computer - si sono dovuti arrendere dopo una lunga attesa e vani tentativi. E pensare che la vendita dei biglietti aveva già subito un rinvio di quattro ore, dalle 8 alle 12.

Una rabbia condivisibile che però deve fare i conti con la realtà: con la capienza del teatro, 466 posti, con i biglietti riservati alle autorità, alla squadra del direttore d’orchestra e ai rappresentanti delle istituzioni - sindaco, assessori e consiglieri comunali - che pur pagando, non hanno partecipato alla corsa al biglietto. In tutto 161 tagliandi. Tenendo conto di questi dati, l’esito era alquanto prevedile. Dispiace quindi che un evento di tale portata – unico per la città di Foggia - resti appannaggio di pochi, privilegiati o semplicemente fortunati.

DE PELLEGRINO, IL CONSIGLIERE CHE HA RINUNCIATO

A sciogliere ogni dubbio sul “sold out” lampo per il concerto di Muti, un raggiante Landella: “Sono orgoglioso dell’attenzione che la riapertura del Teatro “Umberto Giordano” ed il concerto dell’Orchestra Cherubini diretta dal Maestro Riccardo Muti che ne scandirà l’inaugurazione hanno destato nella città e addirittura fuori dai confini della Puglia. La rapidità con cui è stato raggiunto il “sold out” nella vendita on-line avvenuta attraverso il canale gestito da “Booking Show” è la dimostrazione di un interesse crescente verso Foggia e verso le iniziative culturali che stiamo promuovendo”.

Il primo cittadino ha provato anche a gettare acqua sul fuoco e a spegnere le polemiche: “Possiamo dire con soddisfazione che tutti coloro i quali assisteranno al concerto pagheranno il biglietto. Non ci saranno ingressi omaggio o di favore. I biglietti per tutti i 466 posti del Teatro sono stati venduti. L’unico riguardo che l’Amministrazione comunale ha usato nei confronti dei rappresentanti istituzionali del territorio è stato quello di riservare loro 161 tagliandi, che sono stati regolarmente pagati. I restanti biglietti sono stati venduti on-line nel giro di pochissimi minuti dal circuito di “Booking Show. Un risultato particolarmente importante che può sorprendere solo chi evidentemente ha sottovalutato il valore ed il richiamo dell’evento che Foggia avrà l’onore di ospitare”.

Chiarimenti sono arrivati anche dal circuito Booking Show: “Il “sold-out” è avvenuto in pochi minuti, spiegano da “Booking Show”, perché anche i punti di rivendita “fisici” erano collegati on-line, dunque erano virtualmente “in fila” con tutto il resto d’Italia. Il circuito “Booking Show” conta infatti oltre 1000 punti vendita in tutta Italia. Molti dei biglietti per il concerto diretto da Riccardo Muti a Foggia sono stati venduti proprio fuori dai confini della Puglia, segno dell’attesa e dell’interesse per l’inaugurazione del Teatro “Umberto Giordano”. Ci stupiscono le polemiche che abbiamo letto, anche con riferimento alle modalità di acquisto on-line. L’iscrizione al nostro portale è da sempre la precondizione fondamentale per acquistare i tagliandi. È chiaro che chi ha interesse a seguire l’evento compie questo passaggio prima dell’effettiva apertura della vendita, potendo provvedere così più rapidamente ad aggiudicarsi i biglietti rispetto a quanti si iscrivono a vendita aperta”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pagano ma non partecipano alla caccia al biglietto: risolto il mistero del “Sold out’ lampo per Muti

FoggiaToday è in caricamento