Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Cerignola

Caso bagni, la dirigente si nega e Metta scrive al Provveditorato: “Ineducata e irrispettosa”

Non si arrestano le polemiche sul caso riguardante l'uso dei servizi nella struttura che ospita la scuola primaria V Circolo 'Terminillo'. Il sindaco scrive al Provveditorato per denunciare il comportamento della dirigente della scuola primaria V Circolo 'Terminillo'

Prosegue lo scontro tra l’amministrazione comunale di Cerignola e la scuola primaria V Circolo ‘Terminillo’, sull’utilizzo dei bagni, da parte degli studenti, di un’ala della struttura.

Sulla vicenda si è espresso il Sindaco Metta con una lettera al Provveditorato agli Studi: “Sono costretto a comunicarLe che sono pervenute una serie di segnalazioni da parte di numerosi cittadini, genitori degli alunni frequentanti la scuola in oggetto, concernenti difficoltà degli alunni nell’utilizzo dei locali scolastici, soprattutto per quanto concerne l’accesso ai servizi igienici”.

Metta parla di un incontro programmato per lo scorso 1° febbraio al quale la dirigente Racanelli “non si è presentata e non ha fornito alcuna notizia al riguardo. A questo si aggiunge l’ulteriore rifiuto a incontrare il Vicesindaco Pezzano e il consigliere Pizzolo. Continuando a pervenire le segnalazioni sui disservizi da parte dei cittadini, ultima delle quali relativa ad un’alunna che, non avendo potuto utilizzare i bagni scolastici, ha espletato i propri bisogni fisiologici da vestita nel corso delle lezioni, il Vicesindaco dott. Rino Pezzano ed il Consigliere Comunale Davide Pizzolo,  in data odierna, si sono recati presso il plesso scolastico al fine di incontrare personalmente la Responsabile della struttura e comprendere ogni ragione sottostante i disguidi occorsi. La Dirigente, dott.ssa Racanelli, ha fatto riferire al proprio collaboratore scolastico di “non voler ricevere” i rappresentanti Istituzionali di questa Amministrazione che, come a Lei noto, è anche proprietaria della struttura che ospita la scuola”.

Conclude Metta: “Ritengo gravemente ineducato ed irrispettoso istituzionalmente il comportamento assunto dalla Dirigente della struttura scolastica e tanto le segnalo per ogni provvedimento. Circa le problematiche segnalateci dai cittadini, non avendo avuto modo di confrontare con la dott.ssa Racanelli quanto evidenziatoci, La invito ad ogni interessamento per la risoluzione delle medesime”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso bagni, la dirigente si nega e Metta scrive al Provveditorato: “Ineducata e irrispettosa”

FoggiaToday è in caricamento